Bambini e cibo, l’alimentazione della nuova generazione

da , il

    Bambini e cibo, l’alimentazione della nuova generazione

    Per far felici i bambini di ieri bastava concedere ogni tanto hamburger e patatine, magari condite con un po’ di ketchup, sorrisi e esclamazioni di pura gioia erano il giusto compromesso, oggi la cucina mondiale ha avuto una rivoluzione decisamente interessante. Grazie al web la cucina del mondo non ha più segreti, ricette e cibi lontani, magari sofisticati, sono entrati nelle nostre case e stanno deliziando i palati delle piccole pesti, di conseguenza i nostri figli si stanno tramutando in piccoli, e pericolosi, buongustai.

    I bambini di oggi hanno un grande interesse nel cercare nuovi gusti, cibi esotici e piatti interessanti, hamburger e patatine rimangono i cibi preferiti ma se vedete un bimbo cospargere le patatine con una salsa strana, magari verde, ora sapete perchè.

    Ovviamente i gusti dei piccoli dipendono dalle abilità culinarie di mamma e papà, se ai genitori piace sperimentare e provare è probabile che il palato della creatura diventi già finissimo a soli otto anni. Cibo giapponese, tailandese, cinese, messicano, stanno conquistando le nostre colture e determinando nuovi gusti e richieste delle generazioni più giovani, le nostre nonne non si sarebbero mai sognate di mangiare sushi.

    Ma non temete anche i bambini di genitori disastro in cucina vengono immersi in questa nuova tradizione, cinema e televisione aiutano. Nel novembre 2008, il New York Times ha pubblicato un articolo su David Fishman, un ragazzino di dodici anni, di Manhattan, che si immaginava un critico gastronomico. Il ragazzino portava un notebook con se e amava andare a cena nei migliori ristoranti della città, prendendo appunti sul servizio, la varietà del menu, e la qualità del cibo. Un anno dopo, il ragazzo dava regolarmente consigli agli chef di fama, che a quanto pare lo ascoltavano.

    In effetti cè’ qualcosa di perfido nel constatare che bambini con meno della metà dei miei anni sanno valutare la cucina mondiale in maniera così impeccabile. Ma non stiamo nutrendo i nostri figli con cibi troppo sofisticati? Non dovrebbero giocare mangiando come la maggior parte dei bambini e così facendo scatenare le ire dei genitori? Sinceramente preferisco vedere bambini giocare con le patatine che intenti ad osservare e valutarne gusto e doratura.