Bambini e futuro, e se vi dicessero che vostro figlio è un potenziale criminale?

da , il

    Bambini e futuro, e se vi dicessero che vostro figlio è un potenziale criminale?

    Maga Magò questa volta non centra, nessuna sfera di cristallo o mani da leggere ma la scienza tenta la sorte e cerca di predire il futuro, uno scienziato britannico sostiene di poter prevedere un futuro comportamento criminale dalle scansioni cerebrali dei bambini. Non è dato sapere se lo scienziato in questione sia un fan di Cesare Lombroso, autore del libro di fisiognomica ‘L’Uomo Delinquente’, ma certo il professor Adrian Raine sta facendo discutere.

    Secondo il professor Adrian Raine, dell’ Università della Pennsylvania, le scansioni del cervello sono in grado di prevedere le inclinazioni criminali nel futuro del povero bambino, povero perchè ignaro della follia degli adulti. La scoperta è stata presentata al American Association for the Advancement of Science di Washington, e in sintesi dichiara che le anomalie fisiche del cervello potrebbero essere la causa del comportamento criminale.

    Gli studi del professor Adrina hanno trovato delle piccole aree del cervello, di criminali e psicopatici, che aiutano a regolare le emozioni e il comportamento, tali anomalie individuate nei primi anni di vita possono aiutare a prevenire la formazioni di criminali adulti evitando comportamenti asociali. Come? Potenziando il cervello attraverso uso di droghe o somministrando cibo ricco di Omega-3 in età precoce.

    Dal punto di vista psicologico invece secondo il professore è bene rafforzare il comportamento positivo nei bambini, piuttosto che punirne il cattivo . L’idea del professor Adrian è che il crimine va prevenuto sia a livello sociale e psicologico che a livello biologico e genetico. Ovviamente la ricerca ha dato il via a un dibattito sulle implicazioni etiche e morali del test, oltre al fatto che cercare di modificare il cervello dei bambini per cambiare gli adulti di domani non sia un’idea ben vista in generale dal mondo della scienza e della psicologia.

    Voi che ne pensate? Personalmente sono rimasta basita di fronte alla convinzione dell’autore della ricerca, la storia ci insegna che la selezione della razza umana non funziona, moralmente, fisicamente, storicamente, eticamente, … e chissà quanti altri mente potrebbero venirmi in aiuto, perchè accanirci ancora?