Bambini e shopping, qualche suggerimento da seguire

da , il

    Bambini e shopping, qualche suggerimento da seguire

    I saldi sono iniziati e a meno che non vogliate darvi allo shopping on line i negozi vi attendono, ma andare a fare spese con i bambini a seguito si rivela spesso un impresa, chi si annoia, chi piange, chi ha fame e chi corre. Una vella giornata in compagnia rischia di tramutarsi in un girone infernale. I consigli in tal senso possono sembrare superflui, ognuno fa quel che può, ma magari aiutano ad affrontare i bambini durante lo shopping, salvando i genitori da un attacco di stress ingestibile.

    Ignorarli non è un bene

    I bambini si annoiano durante lo shopping, e la noia porta i capricci, semplici segnali per attirare l’attenzione in quanto mamma e papà rappresentano la soluzione alla noia. Giocare con loro per cinque minuti anche dentro al negozio può aiutare, se li ignorate rischiate di alzare il livello dei capricci da gestibili e indomabili.

    Centri commerciali con area giochi

    Prima di diventare mamma odia queste aree giochi, ora credo che le punterò come un radar, le aree giochi permettono lo shopping e il divertimento a tutta la famiglia.

    Avere il suo necessario nella borsa

    Non occorre portarsi appresso tutta la casa ma volete veramente vedere rovinata la giornata solo perchè vi siete dimenticate il loro biscotto? Pannolino? O chissà che altro che caratterizza la sua routine? Al massimo vi dimenticate il tutto una volta, poi, assicuro, non accadrà mai più.

    Attenzione agli orari

    Scegliete gli orari per famiglia, quindi magari uscite presto ed evitate la sera quando la folla aumenta. Se potete, meglio ancora pianificare lo shopping a metà settimana che durante il week and, se potete.

    Shopping breve

    Idee precise e sicure, niente lunghe soste per decisioni interminabili, meglio piccoli shopping gestibili altrimenti il dramma è scontato.