Bambini e televisione in camera da letto, fenomeno in aumento

da , il

    Bambini e televisione in camera da letto, fenomeno in aumento

    Oramai lo sappiamo, i bambini non dovrebbero trascorrere oltre due ore al giorno davanti alla televisione, ma sarete tutti d’accordo che se non li controlliamo è probabile che la scatola magica invogli oltre misura e se l’alt non viene dato dai genitori non possiamo pretendere che avvenga per mano dei bambini. La domanda è semplice, come possiamo controllare quanta, e soprattutto quale, televisione guardano i nostri figli se possono farne l’uso che vogliono poichè la scatoletta malefica è stata posizionata anche dentro la loro cameretta?

    Un recente studio rivela che un bambino sui cinque, dai 4 anni ma pare anche più giovani, hanno la televisione nella loro camera da letto, una moda che secondo gli esperti è da attribuire ai giovani genitori capace di portare nel tempo preoccupazioni per le capacità di sviluppo e di comunicazione.

    Lo studio porta la firma del Mintel e prova senza mezzi termini come la televisione venga troppo speso usata al posto della baby sitter, diventando nel tempo il mezzo di intrattenimento più amato dai bambini. Pare che la televisione in cameretta venga utilizzato più dai genitori single che dai genitori sposati, e non è difficile capire perchè.

    Gli educatori non ne fanno un mistero la televisione in camera pone i bambini a rischio di esposizione di materiale non idoneo, mamma e papà non se ne accorgono, ma è anche in grado di distruggere la vita familiare, minando la comunicazione giornaliera. I dati parlano chiaro, la televisione contribuisce in maniera attiva al calo della capacità di comunicazione verbale dei bambini e dei giovani. Allarmismo esagerato o reale preoccupazione? Vi faccio solo una semplice domanda, siete certi che i vostri figli guardano programmi adatti alla loro età quando noi genitori non siamo presenti? A memoria mi sembra di ricorda un secco no, e di televisione all’epoca ce n’era una e difficilmente monopolizzabile.