Bambini razzisti: secondo un nuovo studio è una tendenza naturale

da , il

    Bambini razzisti: secondo un nuovo studio è una tendenza naturale

    A che età bisogna spiegare il razzismo ai bambini? E’ una domanda che si fanno molti genitori. Spesso però si tende ad intendere la xenofobia come un concetto appartenente agli adulti e che per i più piccoli è perfino difficile intendere. Un nuovo studio condotta da un team di ricerca della Concordia University in collaborazione con l’università di Montreal ci spiega che i bambini sono razzisti.

    Avete capito bene. Ovviamente non si intende necessariamente il degenera mento in situazioni di violenza ma pare che i bambini tendano comunque a preferire coetanei della loro stessa etnia. I test hanno coinvolto bambini canadesi e asiatici e canadesi e francesi. Quando i bambini si incontravano tra etnie diverse preferivano optare per giochi solitari e non socializzare. Tra bambini di razze uguali invece si parla di più e si gioca più volentieri. Dipende dall’esempio dei genitori o il razzismo può essere considerato innato in alcuni bambini?