Bambini viziati,come evitarli e come gestirli

da , il

    Bambini viziati,come evitarli e come gestirli

    Individuare quando un bambino è viziato è già un passo avanti verso la soluzione, perchè ammetterlo non è facile, si punta il dito verso le abilità di genitore, anche se in realtà sono tantissimi i fattori determinanti in tal senso. Ma cosa si intende per bambino viziato? Come si fa a spare quando un bambino è viziato? In realtà gli esperti non amano il termine bambino viziato perchè appartiene a un’altra epoca quando i bambini o erano buoni o cattivi e quindi viziati, quando i genitori che davano tutto il meglio per il loro bambino venivano giudicati male. Oggi è appurato, i neonati piangono quando hanno bisogno di qualcosa, sostenere che accontentandoli li si vizia è esattamente come non ascoltarli.

    E’ stato dimostrato che l’abbraccio per i neonati serve solo a dare sicurezza, quindi il famoso detto di nonna non prenderlo in braccio altrimenti lo vizi è privo di fondamento, dopo i sei mesi però i comportamenti cambiano, il bambino impara, fa associazioni, e quindi effettivamente concedere troppo può risultare un problema. Una recente ricerca però sta facendo discutere, a quanto pare sembra oramai appurato che i bambini con genitori più rapidi nell’affrontare e soddisfare le loro esigenze sono più felici e più indipendenti già dal primo anno di età. Essi imparano ad avere fiducia in mamma e papà.

    Altro punto affrontato dalla moderna scienza, collera e vizio sono stati spesso inseriti nello stesso contesto, il bambino collerico è viziato, a quanto pare questo è falso, i capricci sono semplicemente parte del normale sviluppo, dire no fa parte della crescita. Questo non significa che i genitori non devono fissare dei limiti, anzi, ma quando il bambino esprime il suo punto di vista in disaccordo con i genitori, nioente panico, così fan tutti

    Ma allora quali sono i segnali che determinano se un bambino è viziato o meno? Per esempio quando i bambini credono di essere al ristorante e pretendono di ordinare per cena solo quello che gli piace rifiutandosi di mangiare il resto, ogni tanto è normale, ma ogni sera inizia ad essere preoccupante. I capricci sono da distinguere dalle sfuriate perché non ottengono ciò che vogliono, in questo caso i piccoli cercano di manipolare. Altro fattore determinante è la loro estrema dipendenza dai genitori, non vanno mai a letto da soli, non stanno con estranei, i bambini devono imparare a stare bene con gli altri e da soli, ostacolare questo aspetto della crescita è negativo. Altro segnale quando si comprotano come un bambino più piccolo, urla, calci, morsi.

     

    Come evitare di dar vita a bambini viziati? Il primo consiglio su tutti è fissare dei limiti adatti all’età, magari unendoli alla loro sicurezza, per esempio non toccare la stufa calda, la mancata regola porta un danno al bambino e questo deve apparire evidente. Rafforzare il comportamento positivo, più di quello negativo. Parlarne, i bambini sono in grado di comprendere non trattateli da stupidi. Altro ottimo consiglio per i genitori è mantenete la calma, loro cercheranno di farvi saltare i nervi, non cedete, e cercate sempre di essere coerenti, vi osservano.