Bruxismo nei bambini notturno, cosa fare per risolvere il problema

da , il

    Bruxismo nei bambini notturno, cosa fare per risolvere il problema

    Cosa fare per il bruxismo notturno nei bambini? Il bruxismo è un disturbo sempre più frequente anche nei bambini. Con il termine bruxismo si intende il digrignamento dei denti provocato dalla contrazione involontaria della muscolatura masticatoria. Dato che questa contrazione involontaria si verifica prevalentemente durante il sonno, si parla di bruxismo notturno. Il bruxismo notturno nei bambini può avere diverse cause; di sicuro hanno un buon ruolo i fattori di natura psicologica.

    Se il bambino vive un disagio o una condizione di ansia, quindi, è possibile che utilizzi questa reazione involontaria per scaricare la tensione. Se le cause del bruxismo notturno nei bambini sono di natura psicologica in genere tendono a scomparire quando il problema emotivo alla base si risolve o si attenua. Oltre alle cause di origine psicologica, il bruxismo notturno nei bambini, può dipendere da fattori fisici come le infezioni alle gengive o dalle malformazioni mandibolari. Cosa fare in caso di bruxismo notturno nei bambini? In questi casi è fondamentale rivolgersi subito a un esperto; con un’accurata visita dentistica si riesce a diagnosticare il problema e verificare l’eventuale presenza di danni all’apparato dentale. In genere, una volta diagnosticato il bruxismo notturno nei bambini, lo specialista consiglia il byte, da utilizzare nelle ore notturne.

    Questo dispositivo permette di evitare danni ai denti dovuti al continuo sfregamento durante il sonno. Se il bruxismo notturno nei bambini dipende da cause psicologiche, poi, è importante che i genitori abbiano un atteggiamento comprensivo, cerchino di capire le cause del problema e trovino delle altre occasioni di sfogo per il bambino (come la pratica di uno sport).