Calendario degli appuntamenti in gravidanza: le visite, le ecografie e i test mese per mese

da , il

    Calendario degli appuntamenti in gravidanza: le visite, le ecografie e i test mese per mese

    Per molte donne in attesa può essere utile conoscere il calendario degli appuntamenti in gravidanza e magari segnarlo già per avere un’idea di quelli che sono o che possono essere gli appuntamenti più importanti dei nove mesi. Il calendario degli appuntamenti in gravidanza mese per mese indica infatti i test, le visite e le ecografie che si eseguono di routine in quasi tutte le gravidanze o in alcune in particolari casi.

    Infatti, particolari condizioni di salute della gestante o del feto, possono comportare diverse visite, ecografie o test. Consideriamo quindi le tappe principali del calendario degli appuntamenti gravidanza. Il primo mese di gravidanza l’unico test di routine è in realtà quello di gravidanza, quindi quello che accerta l’avvenuto concepimento. Al secondo mese di gestazione viene di solito eseguita la visita ginecologica, un pap test, ma anche gli esami del sangue e delle urine. Al terzo mese di gravidanza ci può essere un’altra visita dal ginecologo, ma anche la translucenza nucale, l’ecografia e la villocentesi. Al quarto mese di gravidanza il calendario degli appuntamenti può prevedere la visita dal ginecologo, l’analisi del sangue e delle urine, il tri-test e l’amniocentesi. Al quinto mese di gravidanza invece, possono essere effettuate la vista ginecologica, il prelievo del sangue fetale e l’ecografia morfologica. Al sesto mese di gestazione il calendario degli appuntamenti in gravidanza prevede oltre alla possibilità di un’altra visita ginecologica anche le analisi del sangue e delle urine.

    Al settimo mese, invece, si possono effettuare con più frequenza gli esami delle urine e del sangue (ogni 15 giorni) e anche una visita ginecologica. Il calendario degli appuntamenti in gravidanza prevede all’ottavo mese le analisi delle urine, la visita ginecologica e l’ultima ecografia. Al nono mese, oltre alla visita ginecologica si fa un altro esame delle urine. Infine, verso il parto, è possibile un’altra ecografia e il monitoraggio del battito del feto.