Calza della Befana: comprata o fai da te?

da , il

    Calza della Befana: comprata o fai da te?

    Natale è appena passato ma mentre voi siete probabilmente intente a riprendervi dalle abbuffate e dalle rimpatriate di parenti, i bambini sono ancora in fervore e sono già proiettati ai prossimi doni e dolcetti, ovvero al 6 gennaio, quando passerà a fargli visita la Befana che riempirà la calza.

    Avrete già notato che le vetrine dei bar, delle pasticcerie e anche le bancarelle hanno già in mostra calze di tutti i tipi e le dimensioni piene di dolci e anche i negozi di giocattoli hanno preparato da tempo calze con giochini dentro. I prezzi non sono proibitivi ma avete mai pensato di fare da sole la calza della Befana per vostro figlio? I vantaggi sono diversi: prima di tutto potete personalizzarla con il suo nome o con qualche immagine a lui cara. Questo lavoretto potrà essere riciclato ogni anno e resterà un ricordo carino da conservare. Inoltre, trattandosi di una calza vuota, potete riempirla con dolcetti fatti in casa e giochini che siete sicure possano piacergli evitando invece oggetti inadatti alla sua età o dolci poco sani.

    Non è detto che dobbiate saper lavorare ai ferri per fare una calza. Invece della classica calza di lana infatti potete anche farne una usando pannolenci, stoffa o iuta. Disegnate prima di tutto la sagoma della calza, con le grandezze desiderate, su un foglio. Potete anche usare un modello prestampato da internet. Con il pennarello nero riproducete la sagoma sulla stoffa. Ritagliate e cucite il bordo lasciando solo l’apertura superiore scucita. Ora non vi resta che decorarla usando la fantasia. Potete applicare bottoncini, strass e brillantini, decorazioni natalizie, lettere del nome di vostro figlio o toppe del suo supereroe preferito in versione natalizia. Ovviamente questo tipo di calza, essendo personalizzabile, è un bel pensiero anche per una persona adulta, ad esempio per vostro marito o per un’amica. Un’idea carina è anche quella di preparare la calza della Befana fai da te con vostro figlio spiegandogli che poi la lascerete appesa al camino o sulla porta in modo che la vecchietta, giunta con la scopa, possa riempirla. Sarà un momento creativo e divertente da passare insieme.

    Ma cosa mettere nella calza una volta pronta? La scelta principale è: dolci o giocattoli? La risposta è tutti e due, ma con misura. Ovviamente non potete evitare di comprare i suoi dolci preferiti ma cercate, se avete tempo, di farne il più possibile in casa. Ai dolci alternate piccoli doni: niente di impegnativo, in fondo è stato da poco Natale. Qualche figurina, colori e per le femmine dei gioielli di plastica andranno benissimo. Non dimenticate un po’ di carbone commestibile anche fatto in casa: bisogna sempre stimolare i bambini ad essere più buoni l’anno che verrà!