Capodanno 2012 con i bambini: tante idee per festeggiare in sicurezza

da , il

    Capodanno 2012 con i bambini: tante idee per festeggiare in sicurezza

    Capodanno 2012 è vicino: come trascorrerlo insieme ai bambini? Occorre trovare una soluzione che sia prima di tutto sicura, e poi anche abbastanza tranquilla per evitare che il veglione diventi uno stress per i genitori e i bimbi.

    Se siete diventati genitori da poco l’ideale è restare a casa: potete approfittarne per trascorrere una serata romantica con il vostro compagno oppure invitare da voi amici e parenti. Questa è sicuramente la soluzione più pratica e il piccolo non sarà frastornato dalla confusione e i rumori perché si trova in un ambiente familiare. Probabilmente i fuochi d’artificio lo sveglieranno e senza dubbio essere a casa sarà rassicurante in quel momento. Se non avete spazio o tempo per organizzare il cenone di fine anno ma non volete rinunciare ad una festa accettate l’invito dei nonni o di amici molto intimi. Dovrà esserci abbastanza confidenza in modo che voi possiate portarvi dietro tutto l’occorrente per la nanna del neonato: così quando tornerete a casa avrà già il pigiamino e non dovrete far altro che metterlo nel lettino.

    Se il bambino è più grandicello invece vorrà partecipare anche lui ai festeggiamenti: evitate quindi eventi troppo formali in cui rischia di diventare irrequieto per la noia. Scegliete un party a cui sono presenti anche bambini con cui potrà giocare e aspettare la mezzanotte. Alcuni locali prevedono l’animazione e il servizio di baby sitting per l’ultima notte dell’anno.

    Se siete solo voi uscite a fare una breve passeggiata, magari per vedere un albero illuminato o i presepi viventi etc, tornati a casa fate una cena gustosa che includa anche il piatto preferito di vostro figlio e poi giocate a tombola o guardate un film per tutta la famiglia aspettando mezzanotte. Qualche accortezza sul discorso fuochi d’artificio: in presenza di bambini sono ammessi solo quelli estremamente innocui, come le classiche stelline scoppiettanti.

    Se i vostri figli sono più grandicelli, diciamo almeno 10 anni, potete anche valutare l’opzione della festa piazza, tempo permettendo ovviamente (meglio evitare di fargli attendere la mezzanotte sotto la pioggia battente). Chi ha la disponibilità e il tempo potrebbe pensare anche ad un week end all’estero: Parigi è la meta più gettonata per chi viaggia durante le feste natalizie con i bambini. Per Capodanno sono imperdibili la festa sugli Champs-Élyséesè e ovviamente quella organizzata nel parco divertimenti di Eurodisney. Se avete più giorni a disposizione un’alternativa potrebbe essere la settimana bianca: lezioni di sci per il bambino e la notte del 31 un veglione in un accogliente baita di montagna.

    Solo per chi ha i figli più grandi, che possono tollerare un viaggio in aereo più lungo, chiudiamo con un evergreen che piace tanto agli italiani: il Capodanno al caldo. Una vacanza al mare in un paese esotico accontenta grandi e piccini e permette di vivere un Capodanno alternativo e indimenticabile. Aspettate la mezzanotte in costume!