Carie bambini: gli errori da evitare

da , il

    Carie bambini: gli errori da evitare

    Abbiamo già evidenziato l’importanza di curare i denti dei bambini, non solo di quelli permanenti ma anche di quelli da latte. Per varie ragioni è importante che l’igiene orale dei bambini sia seguita fin dalla comparsa dei primi denti decidui. Tutti gli accorgimenti necessari servono principalmente per contrastare la carie che è molto diffusa tra i più piccoli; a cinque anni tre bambini su quattro hanno almeno un dente cariato. Quali sono allora gli accorgimenti da adottare per aiutare i bambini nella prevenzione? Di sicuro molto dipende dagli alimenti che vengono proposti e dall’igiene orale. Notoriamente i dolciumi (caramelle, miele, cioccolato, marmellata, gelato) favoriscono la carie.

    Sarebbe quindi opportuno non esagerare con questo tipo di alimenti. Inoltre, il grado di aggressività nella formazione della carie dipende, oltre che dalla quantità di zuccheri presenti nell’alimento, anche dal tempo in cui il cibo resta attaccato ai denti. Saranno quindi più aggressivi quelli maggiormente ‘appiccicosi’ (ad esempio il miele è più cariogeno della marmellata e, per lo stesso motivo, i formaggini lo sono più del gelato). Sempre relativamente al tempo di contatto coi denti possiamo dire anche che il rischio si riduce se una volta assunto un alimento cariogeno il bambino lava subito i denti.

    In questo senso è meglio consumare l’una dopo l’altra le caramelle piuttosto che mangiarne due a distanza di ore. Il tempo di contatto dei denti coi cibi cariogeni è quindi di fondamentale importanza. Altro errore da evitare è quello di somministrare al piccolo, prima della nanna, liquidi come camomilla, tè o altre bevande dolci e succhi di frutta. Durante la notte, infatti, la bocca è meno protetta dagli attacchi ai denti. Per lo stesso motivo è opportuno evitare di immergere il ciuccio del piccolo nel miele piuttosto che nello zucchero per farlo addormentare. Di contro è meglio lavare i denti prima della nanna proprio per fronteggiare i maggiori attacchi ai denti durante la notte.