Carlina White: rapita vent’anni fa, ritorna a casa

da , il

    Carlina White: rapita vent’anni fa, ritorna a casa

    Tra le storie vere strabilianti sulle gravidanze e sulle maternità, oggi eccone una davvero unica. Si tratta della vicenda di una bimba che, ancora in fasce, a soli diciannove giorni, fu rapita. Era il 1987 e la mamma della neonata era nell’ospedale di New York per un’influenza improvvisa, tornata dal reparto specialistico trovò la culla vuota. Possiamo lontanamente immaginare la disperazione della povera madre. Da quel giorno non si ebbero più notizie, la donna però ha sempre detto di sapere che la figlia era viva e che prima o poi l’avrebbe ritrovata. Non ci crederete ma è successo, dopo ben 23 anni l’ormai giovane donna si è fatta viva. Vediamo com’è successo!

    Le era stato dato il nome di Carlina e fu rapita a soli diciannove giorni, la mamma da quell’ormai lontano 4 agosto del 1987, non ha mai smesso di cercarla, aveva anche fatto un sito internet in cui ogni anno veniva cambiata la foto della bambina con una ricostruzione in digitale di come poteva apparire cresciuta.

    Intanto a Bridgeport in Connecticut viveva una ragazza di nome Nejdra Nance, che, vedendo le foto online, ha riconosciuto un’enorme somiglianza tra le foto di lei neonata e quelle della piccola Carlina. La ragazza aveva da sempre sospettato di non appartenere a quella famiglia a causa della poca somiglianza tra lei e quelli che si dicevano i suoi genitori. Così dopo poco ha preso coraggio ed ha contattato la signora Joy White. ‘Mi disse che aveva un presentimento - racconta la vera madre – che sentiva di essere diversa dalle persone che l’avevano cresciuta’.

    L’esame del DNA ha confermato la parentela: Nejdra Nance è Carlina White.