Cellulite: la gravidanza può favorirla

da , il

    Cellulite: la gravidanza può favorirla

    Cuscinetti e buccia d’arancia sono inestetismi comuni nelle donne ma che relazione c’è tra la gravidanza e questo fastidioso problema? La gestazione può favorirne l’insorgenza e lo sviluppo? Purtroppo deve dirsi che la gravidanza e tutti i cambiamenti che essa provoca nel corpo della donna possono favorire la cellulite. Durante la gestazione infatti si hanno ritenzione idrica, rallentamento della circolazione e vasodilatazione; tutti cambiamenti che favoriscono l’inestetismo della cellulite. Questi fattori sono legati chiaramente alle variazioni ormonali che si verificano e che accompagnano la gravidanza stessa. Nel caso di aumento di peso per la mamma, poi, si verifica anche un accumulo adiposo localizzato che è un’altra concausa scatenante.

    Infine, un altro fattore che può favorire la cellulite è la stitichezza, altro disturbo comune in gravidanza. In questo caso essa è responsabile di tossine che possono fissarsi nei tessuti e rendere più difficoltosa la circolazione. Tuttavia, le mamme che vogliono risolvere l’inestetismo non possono pensare di farlo durante la gravidanza ma devono aspettare non solo il parto ma anche dopo l’allattamento, quando si ripristina il normale equilibrio ormonale e non si corre più il rischio di passare eventualmente al bambino, tramite l’allattamento, le sostanze presenti in alcuni prodotti anti-cellulite.

    Per ritornare in forma e combattere la cellulite, poi, le mamme possono agire su tre diversi fronti. Anzitutto praticando una regolare attività fisica, in secondo luogo adottando un regime alimentare consono, ma anche utilizzando alcuni prodotti specifici per combattere il fastidioso inestetismo.