Cervicale in gravidanza: sintomi e rimedi naturali

Cervicale in gravidanza: sintomi e rimedi naturali
da in Disturbi gravidanza, Gravidanza, Mamma
Ultimo aggiornamento:
    Cervicale in gravidanza: sintomi e rimedi naturali

    Cervicale in gravidanza: i sintomi e i rimedi naturali per alleviarla sono diversi. Per cervicale si intende comunemente il dolore che si avverte nella parte superiore della colonna vertebrale; si tratta di un disturbo abbastanza diffuso. In gravidanza è possibile soffrirne anche se, generalmente, i dolori muscolo-scheletrici colpiscono la parte bassa della schiena, che è maggiormente sovraccaricata dal peso del pancione, specie negli ultimi mesi. Per questo, in genere, le donne che soffrono di cervicale in gravidanza sono quelle che sono solite avere questo disturbo già prima della gravidanza o indipendentemente da essa. Ma, quali sono i sintomi in questi casi?

    Il sintomo inconfondibile della cervicale, anche in gravidanza, è il dolore localizzato a livello della nuca. Talvolta la cervicale si associa anche a mal di testa muscolo-tensivo, che parte dalla nuca e si estende fino alla fronte e sopra gli occhi. Altri sintomi che possono comparire in questi casi sono: vertigini, nausea, dolore alla spalla e al braccio e formicolii.

    Come anticipato, la gravidanza non comporta automaticamente una sollecitazione della parte superiore della colonna vertebrale, ma solo di quella inferiore. Qualche dolore imputabile alla gravidanza potrebbe insorgere solo dopo il parto, a causa delle posizioni assunte per allattare o per tenere in braccio il bambino. Per questo, le donne che soffrono di cervicale in gravidanza, dovrebbero prestare attenzione, piuttosto, ad altre abitudini poco salutari per la postura. Sedersi, dormire o acquisire comunque delle posizioni e delle posture inadeguate, infatti, può provocare i dolori muscolo-scheletrici cervicali. Anche trascorrere molto tempo davanti al computer o eseguire lavori di precisione alla scrivania può comportare un irrigidimento dei muscoli del collo e delle spalle. Da non sottovalutare il ruolo svolto dallo stress, che provoca tensioni muscolari, nonché quello dei cambiamenti climatici.

    Come è noto, in gravidanza si possono assumere i farmaci solo su prescrizione medica.

    In linea di massima, dunque, andrebbero evitati, per non arrecare danni al corretto sviluppo del feto. Per questo, in caso di cervicale in gravidanza, sarebbe meglio optare per i rimedi naturali. Anzitutto, l’attività fisica; particolarmente consigliato in questi casi il nuoto, che ha tanti benefici durante i nove mesi. Tra i rimedi della nonna, invece, il sale grosso. Mettetene un bel pò (dopo averlo riscaldato) in un asciugamano caldo e appoggiatelo sulla parte dolorante del collo. Tra i farmaci permessi in gravidanza, poi, il paracetamolo, da assumere solo in caso di attacchi acuti. Infine, può essere utile praticare degli esercizi consigliati dal fisioterapista. Comunque, al di là di questi consigli, va detto che la cervicalgia, in genere, si risolve spontaneamente nel giro di pochi giorni. Qualora ciò non dovesse avvenire, si raccomanda di rivolgersi al medico, per indagare eventuali cause più gravi del dolore.

    571

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Disturbi gravidanzaGravidanzaMamma
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI