Che forma devono avere i capezzoli per l’allattamento al seno?

da , il

    Che forma devono avere i capezzoli per l’allattamento al seno?

    Questa è un’altra delle fissazioni che spesso sopraggiunge nella mente turbata di una neo mamma alle prese con il suo e l’allattamentoneo-nato ed il suo seno (lo dico da mamma che lo ha vissuto :)). Avevano provato a convincere anche me, ma per fortuna ne sono uscita prima di crederci. C’è infatti ancora molta gente che crede che il capezzolo piatto non favorisce l’allattamento al seno. Grande bufala! Il neonato non ciuccia la punta del seno, ma l’intera areola.

    Noi donne conosciamo bene il nostro seno e sappiamo che ha una certa forma, il capezzolo di un certo tipo e di una certa grandezza. Una delle prime cose che sembrano guardare le pseudo matrone che vengono a trovarci appena nato il nostro piccolo gioiello è il seno: è cresciuto? Esce il primo latte? Il capezzolo è lungo abbastanza per allattare? State certe che qualcosa di storto vi diranno, ma non temete, ce la potete fare. Il bambino infatti dovrà effettuare una suzione precisa, e lo farà istintivamente, che non si attaccherà solo al capezzolo ma l’intera areola, immaginerete quindi che se il capezzolo è all’infuori o all’indentro è completamente indifferente!

    Il capezzolo è solo la parte in punta alla sezione che il bambino metterà in bocca per prendere il latte materno. Se nelle due ore che seguiranno il parto vi daranno il bambino, è un vostro diritto, potrete provare ad attaccarlo già da subito, vedrete che almeno un accenno alla voglia del vostro seno ci sarà.

    Per il tema capezzolo, l’unica cosa davvero importante, per una buona suzione e per prevenire ragadi o fastidi del genere, è che il neonato apra bene la bocca, è l’intera areola che deve ciucciare, non solo la punta.

    In bocca al lupo!