Chiacchierare con i bambini li aiuta a crescere

da , il

    Chiacchierare con i bambini li aiuta a crescere

    L’educazione dei bambini e la loro crescita intellettiva è una preoccupazione fondamentale dei genitori. Si tratta di un ambito in cui è spesso difficile dare dei consigli dal momento che non esistono standard o schemi prefissati ma, nella maggior parte dei casi, tutto cambia in relazione al bambino con cui si ha a che fare, le sue caratteristiche ed anche le sue capacità. Un dato certo però è il fatto che, se nel contesto familiare si dà spazio alla condivisione e allo stare insieme, la crescita del piccolo ne trarrà dei benefici certi e non solo di tipo affettivo. A dimostrarlo anche la scienza. E’ un dato emerso di recente, dal rapporto Ocse-Pisa 2010.

    Questo studio dimostra che i 15enni con migliori competenze linguistiche (lettura e comprensione) sono quelli che fin da piccoli ascoltano mamma e papà che raccontano la propria giornata. Una sana abitudine anche quella di condividere il racconto dei bambini al ritorno da scuola, e mantenerla negli anni; parlare con i bambini del quotidiano, degli avvenimenti della giornata aiuta il loro sviluppo cognitivo ed emotivo più di un gioco “intelligente”, ma anche rispetto a leggere insieme libri o raccontare favole.

    Ecco i punteggi dei 15enni esaminati, superiori a quelli degli altri bambini in queste percentuali: del 6,5% superiori se da piccoli ascoltavano il racconto dei genitori su quello che avevano fatto durante la giornata, del 3,5% se i genitori raccontavano loro delle favole, del 2% se leggevano libri assieme a mamma e papà, dello 0,002% se utilizzavano giochi “intelligenti”. Insomma, i cosiddetti ‘giochi intelligenti’ sono soppiantati di gran lunga dai benefici che i bambini traggono dallo scambio di informazioni con mamma e papà. E poi cosa c’è di meglio che conversare con i propri figli fin da piccoli?