Chirurgia plastica dopo la gravidanza: è boom di ritocchi tra le neomamme

da , il

    Chirurgia plastica dopo la gravidanza: è boom di ritocchi tra le neomamme

    Essere una mamma non vuol dire trascurare il proprio aspetto: al contrario le neomamme moderne, non appena archiviate fatiche e gioie del parto si impegnano recuperare la forma del pre gravidanza. Anzi per molte di esse questa è l’occasione per migliorarsi e, secondo una recente analisi americana, sono sempre più numerose le donne che a poche settimane dal parto ricorrono al ritocco del bisturi. Negli Stati Uniti la tendenza è talmente accentuata che i centri specializzati offrono pacchetti tutto incluso riservati alle neomamme.

    Questa abitudine d’oltreoceano riguarda sia mamme giovanissime che donne che decidono di avere un figlio in tarda età: sono però soprattutto le mamme comprese tra i 20 e i 29 anni a ricorrere al bisturi subito dopo il parto. Le over 30 invece in media aspettano leggermente di più provando prima ad usare creme e prodotti naturali. Gli interventi chirurgici più richiesti dalle neomamme sono la liposuzione, per eliminare gli accumuli di grasso in eccesso, l’addominoplastica, per tonificare il ventre e i ritocchi al seno, in particolare la mastoplastica addittiva e la mastopessi per aumentare il volume al seno. In molti discutono questa scelta: per le donne intervistate si tratta invece di un’esigenza per sentirsi donna anche dopo il parto e non perdere la propria femminilità. A rendere pubblici i dati è l’ASPS, l’American Society of Plastic Surgeons. Per molte di queste donne si tratta del primo intervento di chirurgia estetica e in qualche modo la gravidanza rappresenta addirittura un pretesto per trovare il coraggio di intraprendere questa scelta. In Italia a Reggio Emilia è nato il progetto ‘Cuore di mamma, corpo di donna’ per appoggiare le donna durante l’allattamento e la maternità.