Cistite in gravidanza, come curarla

da , il

    Cistite in gravidanza, come curarla

    La cistite in gravidanza è frequente è quindi importante capire come curarla. La cistite è un’infezione delle vie urinarie che interessa la vescica. Oltre alla cistite, o come sua conseguenza, l’infezione può interessare anche i reni ed in questo caso si parla di pielonefrite. La cistite in gravidanza e le infezioni ai reni non vanno trascurate perchè spesso si traducono in un maggiore rischio di parto pre termine. E’ importante dunque agire sul piano della prevenzione, adottando gli opportuni accorgimenti ed effettuando gli esami di controllo. A causa dei complessi cambiamenti che interessano il corpo femminile durante la gravidanza, poi, le cistiti sono ancora più frequenti. Si stima che circa il 10% delle donne incinte ne soffra. Per questo motivo solitamente il ginecologo consiglia gli esami delle urine almeno una volta la mese, propio per individuare tempestivamente una possibile infezione delle vie urinarie.

    Una volta individuata la cistite in gravidanza, come curarla? Durante la gravidanza soprattutto è assolutamente sbagliato aspettare che l’infezione alle vie urinarie e quindi anche la cistite passi da sola. E’ importante, invece, agire tempestivamente e anche in assenza di sintomi. Individuata la cistite in gravidanza, come curarala? In questi casi è necessarrio affidarsi solo ed esclusivamente al medico che di solito prescrive degli antibiotici o dei disinfettanti urinari. Una volta ultimata la terapia è comunque necessario verificare che la cistite sia sparita del tutto. Per verificarlo, si possono eseguire gli esami delle urine e l’urinocoltura dopo due settimane. Nel caso in cui la cistite in gravidanza dovesse recidivare si procederà ripetendo la cura.