Come aumentare il latte materno, rimedi naturali e buone abitudini

da , il

    Come aumentare il latte materno, rimedi naturali e buone abitudini

    Come aumentare il latte materno? Se il tuo bimbo succhia vigorosamente dal tuo seno e smette di farlo solo dopo un po’ e manifestando una soddisfazione percepibile anche dal fatto che si addormenterà subito dopo con una faccia rilassatissima allora non avrai bisogno evidentemente di trovare soluzioni per farti aumentare il latte, se invece vedi che il tuo piccolo è insoddisfatto, un po’ nervoso e magari non cresce come dovrebbe allora tentar non nuoce, anzi spesso migliora le cose in questo caso. Ecco dei rimedi naturali per migliorare la produzione di latte.

    Rimedi naturali

    Tra i rimedi naturali più efficaci per aumentare la produzione di latte materno c’è la fitoterapia, uno dei preparati che si possono prendere è la la tisana di fieno greco che si prepara versando un cucchiaino di semi di fieno greco in una tazza di acqua calda, lasciandoli in infusione per cinque minuti finché l’acqua acquisterà una colorazione gradevole e un profumo piacevole. Una tazza di questa tisana al giorno dovrebbe migliorare la produzione di latte. Tra i rimedi fitoterapici potete provare anche la galega e le tisane di semi di finocchio, anice e luppolo. Ricordate però che durante l’allattamento tutto dovrà essere assunto in maniera equilibrata, seguire una buona alimentazione è altrettanto importante nel periodo di allattamento, non esagerate.

    Buone abitudini

    Il latte materno si produce in maniera naturale e proprio per questo la soluzione migliore per produrne di più e dare modo al nostro organismo di farlo, le buone abitudini che vi suggerisco di seguito serviranno proprio a questo.

    • Aumentare la frequenza delle poppate. Più il bambino succhierà più latte sarà prodotto, facendo più poppate stimolerete una maggiore produzione di prolattina. Non superare le 2-3 ore tra una poppata e l’altra.
    • La secrezione degli ormoni utili per la produzione di latte viene favorita anche da coccole e carezze fatte al bambino.
    • Riposate. Bisognerebbe dormire ogni volta che il piccolo dorme, così da riprendere le forze per la produzione di nuovo latte.
    • Alternare spesso le mammelle anche durante la stessa poppata. Fare succhiare 10 minuti e 10 minuti e ad una poppata inizierete con un seno e a quella dopo con l’altro.
    • Se il bambino tenderà ad addormentarsi durante la poppata lascialo fare, dopo poco che avrà ripreso sonno, con delicatezza mettilo in posizione da ruttino, vedrai che si sveglierà dopo poco e sarà pronto a succhiare ancora. Ripeti anche più volte la procedura.
    • Dopo la poppata tienilo una decina di minuti in posizione eretta per favorire la digestione e il ruttino poi riattaccalo per qualche sorso in più, questo incrementerà la produzione di latte.
    • Durante la poppata dovrete essere rilassate infatti quando si è emotivamente e fisicamente tese il riflesso di eiezione del latte può essere inibito.

    Cosa evitare

    • Aggiunte di latte artificiale, a meno che non sia chiaro che il bambino non crseca abbastanza, prima di aggiungere del latte artificiale provate ad aumentare la produzione del vostro. L’aggiunta del latte non favorirà la produzione perchè come sappiamo più il bambino succhia più latte avremo.
    • Mettere il lavoro e gli impegni da parte, lo stress contribuisce alla non produzione di latte. Delega le faccende di casa agli altri membri della famiglia.
    • Allontana le persone troppo ansiose o che mostrano un atteggiamento negativo, tu sei la mamma e sai quello che serve al tuo bambino, segui i consigli delle persone di cui ti fidi e di quelle che ti trasmettono tranquillità. Una mamma rilassata riesce a mettere più facilmente in pratica il suo innato istinto di maternità.