Conoscere il sesso del nascituro: gli esami del sangue sono affidabili dalla settima settimana

Conoscere il sesso del nascituro: gli esami del sangue sono affidabili dalla settima settimana
da in Esami in gravidanza, Gravidanza, Mamma, sesso nascituro Ultimo aggiornamento:
    Conoscere il sesso del nascituro: gli esami del sangue sono affidabili dalla settima settimana

    Una nuova ricerca pubblicata dal Journal of the American Medical Association ha dimostrato che gli esami del sangue per conoscere il sesso del nascituro sono affidabili già a partire dalla settima settimana dal concepimento. Il margine di errore di questi test infatti sarebbe limitato al 5% dei casi.

    Secondo i risultati di 57 studi (che hanno seguito un totale di 6500 gravidanze), questi esami del sangue hanno predetto il sesso in maniera corretta nel 95 per cento dei casi a 7 settimane e nel 99 per cento se si sale a 20 settimane.

    Si tratta di una notizia importante per chi vuole sapere con largo anticipo il sesso del nascituro anche perché stiamo parlando di una tecnica più facile dell’ecografia e senza dubbio meno invasiva dell’amniocentesi.

    Ma non mancano riflessioni sui potenziali effetti negativi che una notizia del genere potrebbe avere a livello globale: in paesi orientali con cultura prettamente patriarcale, come ad esempio l’India o la Cina, sapere che il feto è una femmina alla settima settimana potrebbe aumentare notevolmente i casi di aborto volontario.

    Al momento questi esami del sangue alla settima settimana di gravidanza sono diffusi prevalentemente in Europa mentre negli USA la Food and Drug Administration, ossia l’autorità federale sui farmaci, sta iniziando solo di recente ad effettuare test per valutare la sicurezza di certi strumenti.

    281

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Esami in gravidanzaGravidanzaMammasesso nascituro Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/08/2011 10:30
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI