Contrazioni uterine post parto, quanto durano

da , il

    Contrazioni uterine post parto, quanto durano

    Quanto durano le contrazioni uterine post parto? Le contrazioni uterine post parto fanno parte di quell’insieme di fenomeni e piccoli fastidi che caratterizzano il puerperio, cioè il periodo immediatamente successivo al parto. Questo periodo si caratterizza per un progressivo ritorno alla normalità di tutte le condizioni fisiche nella donna. Le contrazioni uterine post parto sono anche detti morsi uterini e svolgono un duplice scopo.

    Le contrazioni uterine hanno infatti anzitutto un ruolo immediatamente dopo il parto, quando servono a provocare il distacco della placenta, ma anche la chiusura dei vasi sanguigni che la collegavano all’utero, impedendo così eventuali emorragie. Le contrazioni uterine però proseguono anche dopo il parto; in questo caso esse testimoniano e sono dovute a un naturale e graduale ridimensionamento dell’utero rispetto alla dimensione che esso ha assunto durante la gravidanza. Generalmente le contrazioni uterine post parto durano dalle quattro alle sei settimane.

    Le contrazioni uterine post parto, poi, possono assumere una diversa intensità in caso di allattamento al seno. In questo caso, infatti, i morsi uterini possono risultare più intensi proprio durante le poppate. Questa maggiore intensità delle contrazioni uterine post parto, in caso di allattamento al seno, si spiega con la produzione di ossitocina, un ormone secreto dall’ipofisi, che stimola l’emissione del latte in seguito allo stimolo della suzione. Ebbene, proprio questo ormone determina anche le contrazioni uterine; non è un caso quindi che allattare al seno abbia come effetto anche quello di accelerare il processo di ridimensionamento dell’utero.