Cosa mangiare a colazione in gravidanza

da , il

    Cosa mangiare a colazione in gravidanza

    Cosa mangiare a colazione in gravidanza? La colazione è un pasto fondamentale della giornata e lo è soprattutto nei nove mesi. Durante la gestazione, infatti, la donna ha bisogno di cibi che le diano un’energia particolare, perchè deve nutrire anche il bimbo che porta in grembo. Non a caso durante la gravidanza le gestanti lamentano spesso stanchezza e spossatezza, dovute proprio al maggiore carico cui – in generale – è sottoposto tutto l’organismo femminile. Un’alimentazione adeguata è, quindi, fondamentale. Ma, cosa mangiare per colazione nei nove mesi?

    La frutta

    Nei nove mesi è necessario, anzitutto, garantirsi il giusto apporto di vitamine e sali minerali. Sono proprio questi che aiutano a contrastare gli stati di spossatezza e permettono un corretto sviluppo del feto. La frutta è tra le fonti migliori di vitamine e sali minerali. In gravidanza andrebbe consumata a volontà. Al mattino si possono preparare dei succhi fatti in casa oppure delle spremute. La classica spremuta di arancia è sicuramente un toccasana nei nove mesi, perché ricca di vitamina C e sali minerali indispensabili. Tuttavia, è controindicata se si soffre di reflusso gastroesofageo, un fastidio molto comune nei nove mesi. In questi casi è meglio optare per un frullato, da preparare con latte e frutta oppure con acqua, zucchero e frutta. Le banane, ad esempio, sono ricche di potassio che aiutano a contrastare la stanchezza. Anche i frutti di bosco hanno tante proprietà benefiche e sono un vero e proprio toccasana nei nove mesi. Mettete gli ingredienti in un frullatore e il gioco è fatto!

    Le verdure

    Altra valida opzione le verdure, da consumare sotto forma di centrifugati. In gravidanza potete prepararne con le carote o con i cetrioli. Evitate, invece, la verdura dall’effetto acido (ad esempio i pomodori). Anche questo tipo di verdura, infatti, può favorire il reflusso gastroesofageo, che comporta la risalita di succhi gastrici dallo stomaco alla bocca.

    I carboidrati

    Una colazione sana ed equilibrata in gravidanza prevede anche l’assunzione di carboidrati. Toast integrali, pancarrè, grissini, biscotti, gallette di riso, sono tutti alimenti che si possono consumare con moderazione. Diversamente porterebbero ad un eccessivo aumento di peso, che è sempre sconsigliato in gravidanza.

    Gli zuccheri

    Anche le fonti di zuccheri vanno assunte con moderazione nei nove mesi. La marmellata e le creme al cioccolato, ad esempio, non vanno demonizzate in toto. Tuttavia, è meglio preferire la prima, rispetto alle seconde. In alternativa, si può assumere il miele, più leggero, naturale e dalle spiccate proprietà benefiche. Se avete picchi di stanchezza in gravidanza, poi, aiutatevi con la frutta secca. Non esagerate, però, perché un’assunzione eccessiva di zuccheri potrebbe favorire il diabete gestazionale e l’ipertensione. Infine, un cenno agli zuccheri e ai preparati confezionati. Merendine e dolci industriali possono essere assunti al mattino, ma anche in questo caso senza eccessi e questo vale anche per l’inizio della gravidanza.

    Il latte e lo yogurt

    La colazione ideale in gravidanza prevede anche l’assunzione di latte e yogurt. Il latte si può assumere al naturale, anche parzialmente scremato, perché più leggero e digeribile in gravidanza. Gli si può aggiungere il caffè se lo si ama particolarmente, ma anche in questo caso la parola d’ordine è assoluta moderazione. Meglio optare per l’orzo. Se avete forti problemi di digeribilità, invece, potete scegliere anche il latte vegetale, come quello di soia oppure quello di riso. Lo yogurt, invece, è un’ottima alternativa al latte. E’ricco di fermenti che aiutano a riequilibrare la flora batterica intestinale. Lo yogurt si può consumare al naturale oppure aggiungendo dei cereali. Sia il latte che lo yogurt, comunque, sono fondamentali nei nove mesi perché fonte di calcio, essenziale allo sviluppo scheletrico del feto.

    La colazione ideale

    Per evitare di soffrire di nausea è necessario puntare su una colazione leggera e bilanciata, a base di alimenti salutari e di buona qualità. La colazione ideale, quindi, prevede tutti o alcuni degli ingredienti precedentemente indicati, facendo attenzione alle calorie apportate. Una colazione ideale tipo prevede un frutto fresco di stagione a cui aggiungere una tazza di tè deteinato (che non è sconsigliato nei nove mesi) e del pane integrale con marmellata. In alternativa si può consumare un frutto (o una spremuta o un centrifugato) a cui aggiungere due toast integrali con miele. Una colazione di questo tipo aiuta a tenere lontana l’ipertensione, la glicemia in gravidanza (che può essere misurata con appositi test) ed il diabete gestazionale.

    La colazione salata

    colazione salata

    La colazione salata non è da demonizzarsi in gravidanza. Se amate una colazione sostanziosa ed energica, a base di cibi salati, potete optare per una tazza di tè accompagnata con pane o toast (con prosciutto cotto e formaggio cremoso). Anche le uova sono un’ottima alternativa. Attenzione, invece, ai cibi fritti o grassi, che potrebbero portare eccessiva pesantezza o farvi vomitare dopo la colazione! Per qualsiasi altro dubbio su cosa mangiare nei nove mesi a colazione chiedete al vostro ginecologo.