Costumi da bagno per bambini e bambine [FOTO]

da , il

    Estate, tempo di vacanza anche e soprattutto per i più piccoli. Per farli scorrazzare in libertà, ma con stile, in riva al mare, meglio scegliere i costumi da bagno pensati su misura per loro, tra le mille proposte da bambini e bambine offerta dai principali marchi. Da quelli modaioli dei grandi stilisti, decisamente non alla portata di tutte le tasche, a quelli, più abbordabili, presenti nelle collezioni dei marchi meno altisonanti e delle catene di abbigliamento low cost c’è davvero solo l’imbarazzo della scelta. Ecco qualche consiglio e qualche idea per vestire i piccoli “tipi da spiaggia”.

    I costumi per i maschietti…

    Quando si tratta di trovare il costume perfetto per un bambino, la scelta, in generale, si riduce a tre modelli: gli slip, i boxer aderenti ed elasticizzati o più larghi e i bermuda più lunghi. Il primo dilemma da risolvere è proprio questo, cioè scegliere tra queste tre tipologie di costume da bagno. Da quello più essenziale a quello più ingombrante, è inutile negare che, oltre al gusto personale della mamma, dovrebbe entrare in gioco nella scelta anche la funzionalità o, meglio, la comodità del bimbo.

    Se le bermuda che arrivano alle ginocchia, dalla linea larga, dai tessuti tecnici e dallo stile da piccolo surfer sono forse l’opzione più apprezzata, è innegabile che potrebbe risultare la meno comoda per i piccoli in perenne movimento. Infatti, slip e boxer aderenti vincono in termini di comodità e praticità: sono meno ingombranti e assecondano al meglio ogni gesto del piccolo, dai giochi seduto sulla sabbia, al bagno, fino alla corsa in riva al mare.

    Individuato il modello, non resta che lasciarsi tentare dalle mille proposte mare per i piccoli, tra fantasie multicolori, personaggi dei cartoni animati e tinte unite più sobrie, assecondando i propri gusti e, perché no, coinvolgendo nella scelta anche il diretto interessato.

    E quelli per le femminucce

    Anche quando il costume formato “junior” si declina al femminile, la prima scelta da fare è tra i modelli. In questo caso, nel ventaglio di opzioni possibili entrano: il costume intero, lo slip, il bikini e il tankini. Il primo posto, in termini di comodità, se lo aggiudicano senza troppa fatica i primi due, cioè il costume intero e lo slip, che assecondano tutte le esigenze di movimenti delle piccole in spiaggia, senza rinunciare a fantasie alla moda e vezzosi volant. Il bikini e il tankini, invece, inutile negarlo, piacciono più alle mamme, come versioni in miniatura dei propri outfit da mare.

    Il consiglio è di non tentare di vestire le bimbe come delle versioni “mini” di se stesse, ma di preferire i costumi pensati per loro, con fantasie multicolore, volant o fiorellini, comodi e elasticizzati.

    Se il costume è con il salvagente

    Le opinioni dei genitori e degli esperti si dividono su questa ultima novità in materia di moda mare per i più piccoli. Ma, a parte le critiche e i punti di vista, i costumi con salvagente incorporato sono pensati su misura per i bambini, per la loro sicurezza anche quando sono vicini all’acqua.

    Si tratta di costumi da bimbi provvisti di una sorta di salvagente intorno alla vita, incorporato nel tessuto.