Desiderare un bambino o solo la gravidanza?

da , il

    Desiderare un bambino o solo la gravidanza?

    Molte donne sognano di diventare mamme, per altre invece il vero desiderio è quello di restare incinta. Che significa e qual è la differenza? I due concetti possono sembrare a prima vista la stessa cosa ma in realtà sono molto diversi tra di loro: diventare mamma significa voler crescere un bambino, diventare un punto di riferimento e assumersi responsabilità genitoriali. Molte donne invece vivono la gravidanza come una conferma della propria femminilità.

    In molti casi si parla a tal proposito di mercificazione della gravidanza. In questo caso mettere al mondo un figlio non è più un gesto altruistico ma si limita ad un’esigenza narcisistica di completare la propria persona attraverso un altro essere vivente. La piscologia approfondisce spesso questo tema per valutare se le coppie che ne fanno richiesta sono idonee per l’adozione: ma è una situazione che ovviamente coinvolge anche le mamme naturali. E’ un percorso interiore che la donna incinta deve affrontare e che è stato oggetto di studio anche da parte di Freud. Secondo il padre della psicoanalisi la donna, durante la gravidanza, deve poter tornare indietro alla relazione con la propria madre, per lasciar riemergere la gratificazione reciproca che ne consegue. Solo questo processo permette alla donna di accettare tutti gli sconvolgimenti emotivi e fisici che derivano dalla gravidanza e dal diventare mamma. Così la donna riuscirà a mantenere il suo equilibrio in tutti gli aspetti della sua vita e della sua femminilità anche dopo il parto. In particolare vivere male il parto comporta difficoltà future nella funzione sessuale: i due fenomeni infatti, nell’incoscio femminile, sono, secondo la teoria freudiana, un’unità.