Diventa mamma e nonna a 61 anni

da , il

    Diventa mamma e nonna a 61 anni

    Sono sempre più numerose le donne che per avere un figlio ricorrono ad una mamma surrogata, lo ha fatto recentemente Nicole Kidman quando ha annunciato la nascita della sua bambina senza che nessuno sospettasse nulla. Lo ha fatto anche una 35enne di Chicago che non riusciva a rimanere incinta, solo che la donna a cui si è rivolta perché portasse in grembo il suo bambino è nientemeno che sua madre.

    Così Kristine Casey, questo il nome della mamma-nonna-surrogata, a 61 anni, ha dato alla luce Finnean Lee Connell, con parto cesareo e senza complicazioni, diventando così mamma e nonna allo stesso tempo.

    Volevo rivivere uno dei momenti più belli della mia vita e aiutare una persona a me molto cara‘ ha commentato Kristine. I genitori naturali del bambino, sua figlia Sarah e il marito Bill, per dieci anni hanno provato a mettere al mondo il loro bambino senza riuscirci nonostante estenuanti trattamenti medici, la morte di due gemelli al momento del parto e la perdita di un terzo figlio durante la gravidanza. Fino a quando la mamma di Sarah si è offerta di dare loro una mano. ‘E’ straordinario avere qualcuno nella propria famiglia disposto a compiere un simile gesto‘, ha dichiarato Sarah commossa. ‘In sala operatoria tutti piangevano – ha raccontato al Chicago Tribune la dottoressa Susan Gerber, specialista del reparto di neonatologia dell’ospedale – Per aiutare la figlia, Kristine ha rischiato grosso‘. Perché portasse avanti la gravidanza, i medici hanno dovuto sottoporre la nonna – da oltre 10 anni in menopausa - a dosi massicce di ormoni prima di impiantarle l’ovulo fecondato in vitro della figlia. Anche se la gravidanza in età avanzata continua a essere un evento eccezionale per le donne in menopausa, negli ultimi anni, questi casi hanno registrato un enorme incremento negli Stati Uniti grazie a un maggior ricorso alle tecniche di fecondazione assistita. Carolyn Coulam, Dottoressa presso il Reproductive Medicine Hospital, afferma che ‘quando si somministrano ormoni, l’utero della donna, anche in età avanzata, agisce come quello di una giovane ragazza. Il successo della gravidanza – continua la Coulam – non dipende quindi dall’utero ma dall’età dell’ovulo‘.