Diventare mamma troppo presto può confondere i ruoli

da , il

    Diventare mamma troppo presto può confondere i ruoli

    Sono in aumento le mamme under 19. Non ultimo il caso della ragazzina di 13 anni, di Cassano Murge, in provincia di Bari, che ha partorito una bimba a 13 anni dopo una relazione avuta con un adolescente di 16.

    Troppo presto per avere un figlio, perché 13 anni è l’età della adolescenza e della giovinezza e non certo quella dell’assunzione di responsabilità – ha commentato Anna Oliverio Ferraris, psicologa dell’età evolutiva – il rischio maggiore, in questi casi, è quello di confondere un’iniziale euforia con un’assunzione di responsabilità che dovrà essere totale‘.

    Una ragazzina di 13 anni ‘é ancora una bambina e non certo una persona adulta – aggiunge la psicologa – e non sempre sarà in grado di fornire ad un neonato tutte le cure e le attenzioni che quel bambino certamente richiederà‘ ‘ Una ragazza a quell’età – prosegue – è appena entrata nella fase adolescenziale con tutti i suoi problemi, che prevede tutta una serie di passaggi che una giovanissima mamma dovrà dimenticare. All’inizio può anche sembrare facile ma non è così, e con il tempo la perdita della giovinezza si potrebbe far sentire‘.

    I nonni sono chiamati a un compito delicatissimo e fondamentale in questo caso, dovranno infatti essere presenti senza essere invadenti. ‘Dovranno fornire un sostegno costante e premuroso – commenta infatti la Oliverio Ferraris – evitando però assolutamente di impossessarsi del ruolo genitoriale che invece spetta alla loro figlia, anche se così giovane. Altrimenti c’é il rischio che la madre possa essere considerata dalla figlia, almeno un primo tempo, quasi una sorella maggiore. E questo sarebbe un errore‘.

    Ma qual è l’età giusta per fare un figlio? C’è a chi capita di diventare madre giovanissima, c’è chi sceglie di diventare mamma a 40 anni. La verità come sempre sta nel mezzo. ‘L’età ideale per diventare mamma - dice l’esperta – si può racchiudere tra i 18-20 anni e i 35 anni. Quando si ha energia sufficiente per stare dietro a tutti i bisogni di un bambino‘.