Dolori parto: attenuarli con i profumi

da , il

    Dolori parto: attenuarli con i profumi

    Il parto rappresenta per molte donne una stupenda e atroce sofferenza: la natura però ci può aiutare a vivere più serenamente questo momento magico, alleviando i dolori connessi al travaglio. Esistono infatti diverse tecniche naturali per un parto indolore, basate sull’ascolto di melodie dolci, sulla pratica di gesti e massaggi rilassanti e sull’uso di profumi.

    Secondo alcuni medici inglesi infatti l’aromaterapia può essere una tecnica ideale per prepararsi al parto in modo più rilassato sfruttando le proprietà calmanti di 7 oli essenziali: incenso, gelsomino, bergamotto, salvia, lavanda, menta, sclarea e pompelmo. In particolare è stato evidenziato che il bergamotto ha proprietà sedanti, la salvia aiuta ad allentare lo stress rilassando i muscoli, il gelsomino è utilizzato come ansiolitico e antidepressivo, il pompelmo garantisce un effetto rivitalizzante, la lavanda è un eccellente antidepressivo, l’incenso aiuta a rilassare e la menta riesce a regolare gli spasmi dello stomaco. L’azione combinata di questi oli riesce ad agire in maniera efficace durante le ultime fasi della gravidanza. L’aromaterapia è proprio la tecnica che propone il ricorso ad oli ed essenze per trarre beneficio dal punto di vista fisico, mentale e spirituale: il parto è innegabilmente un evento che coinvolge tutti e tre questi livelli. La ricerca è stata approfondita al North Bristol NHS Trust, dove 24 ostetriche, specializzate in questo metodo curativo olistico, selezionano i tre aromi più adatti ad ogni donna e li usano per ridurre le contrazioni muscolari e gli spasmi del parto, attraverso massaggi, pediluvi, inalazioni e altri trattamenti. Sono sempre le ostetriche, a seguito di controlli specifici, a decidere se le future mamme e i nascituri potranno usufruire di questo trattamento. Lo studio è ancora in fase di sperimentazione: e infatti le proprietà benefiche e rilassanti di questi oli sono note da tempo sla novità sta proprio nell’idea di sfruttarle nel delicato momento del pre-parto.