Dotto lacrimale chiuso nel neonato: il massaggio per risolvere il problema

da , il

    Dotto lacrimale chiuso nel neonato: il massaggio per risolvere il problema

    Il dotto lacrimale chiuso nel neonato può essere disostruito praticando un leggero massaggio nella zona interessata. Il dotto lacrimale è un canalino che scorre sotto la pelle del viso e che serve “da scolo” per le lacrime prodotte, sia quando si piange, sia per pulire e tenere lubrificato l’occhio. Il canalino del dotto lacrimale parte dal bordo della palpebra inferiore in corrispondenza dell’angolo interno dell’occhio ed arriva all’angolo interno del naso. Il dotto lacrimale nel neonato può anche ostruirsi e in questo caso le lacrime, anziché passare nel naso, fuoriescono sulla guancia irritando la pelle che appare, quindi, screpolata e arrossata.

    Il dotto lacrimale chiuso nel neonato, poi, generalmente peggiora quando il bambino è raffreddato. Il disturbo del dotto lacrimale chiuso nel neonato può presentarsi già alla nascita o dopo qualche mese, ma comunque scompare in genere entro il primo anno di vita. Come risolvere il problema del dotto lacrimale chiuso nel neonato? In genere si interviene con un massaggio che spesso è lo stesso pediatra a suggerire ed insegnare ai genitori. Il massaggio serve proprio a sbloccare il dotto lacrimale chiuso nel neonato. Come effettuare il massaggio? Per effettuarli si consiglia di utilizzare il dito indice e di passarlo lungo il dotto lacrimale per sbloccarlo, quindi tra l’angolo dell’occhio e la radice del naso. Il dotto lacrimale chiuso nel neonato è comunque un lieve disturbo che non deve preoccupare i genitori. Il massaggio è molto utile per migliorare o risolvere il problema che comunque in genere non perdura oltre l’anno di vita.