Educazione ambientale bambini: incontro il 26 marzo a Milano

da , il

    Educazione ambientale bambini: incontro il 26 marzo a Milano

    Educare i bambini a rispettare l’ambiente oggi è fondamentale, i nostri piccoli forse avranno la possibilità di crescere con una diversa consapevolezza della natura. Negli ultimi decenni fortunatamente l’attenzione verso le attività educative da proporre ai bambini a questo proposito è stata sempre di più. Associazioni, gruppi di genitori ed insegnanti propongono ogni giorno iniziative per promuovere il rispetto per l’ambiente, ma anche per insegnare ad utilizzarlo e a vivere in armonia con esso. A Milano il 26 marzo si svolgerà un incontro speciale in cui si parlerà proprio di questo.

    Dal 2008 a Milano, a scadenze più o meno fisse, si organizzano i Lunedì Sostenibili, degli incontri che ‘nascono per lo scambio di opinioni, conoscenze, informazioni, l’intrecciarsi di progetti e entusiasmi per un sogno comune: città più verdi e vivibili’.

    Il prossimo 26 marzo il tema sarà ‘Progetti di mamme e papà per una città più verde’, l’incontro è curato da Claudia Barana, giornalista, mamma, fondatrice dell’associazione de.de.p., un’associazione attiva da alcuni anni sul territorio milanese, che promuove laboratori e eventi per favorire l’interazione della popolazione con il territorio in cui vive ogni giorno.

    In questa occasione saranno diverse le realtà che racconteranno la propria esperienza. Associazioni e persone che ogni giorno cercano di rendere la propria città più a misura di bambino o meglio più a misura di essere umano, per garantire agli abitanti del futuro, i nostri bambini, di vivere una vita più green di quella che tocca oggi a noi.

    Tra una cascina in città, un laboratorio in un parco, un orto didattico, un po’ di sana decrescita, tanta sostenibilità e un pizzico di necessaria creatività ecco il programma completo del 31° LUNEDI SOSTENIBILE- network for greener cities – Progetti di mamme e papà per una città più verde che si svolgerà presso c/o Spazio Pervinca in viale Stelvio 52 a Milano (M2 Macciachini, Bus 90-91).

    • Claudia Barana racconta le iniziative più importanti di de.de.p (design democratico partecipato) che utilizza il design e il lavoro manuale per creare con i bambini coesione e scambio di conoscenze nel quartiere Dergano, multietnico e degradato, ad esempioTuPlay, la festa dei giochi di strada. Claudia illustrerà i prossimi progetti della associazione che in autunno ha incantato grandi e piccoli con ‘la passeggiata di San Martino’ per le strade del quartiere con le lanterne accese.
    • Cascina Cuccagna introduce il progetto “pedibus” , andare a piedi a scuola insieme ai compagni, per non usare la macchina e creare un inizio mattina più socievole e più verde.
    • Natascia Ugliano, illustratrice, presenta le iniziative che si svolgono al Parco del Ticinello, zona Navigli, per le famiglie. Laboratori e eventi per conoscere la natura (fauna e flora) attraverso attività manuali e artistiche.
    • MiniMà, giornalista, illustra il blog minimàmood da lei curato e dedicato tutto alla mamma e al rapporto con i bambini in chiave decrescita: ovvero come educare i propri figli a vivere con meno per avere di più.
    • Radiomamma diffonde il progetto ‘gocce di attivismo’ che si esprime anche attraverso cartoline che indicano attività da fare con i figli, gli amici dei figli, i vicini per creare una comunità attiva intorno ai temi dell’infanzia, dell’alimentazione, della sostenibilità. L’idea è che tante gocce di gioioso attivismo, anche dei bambini, fanno un mare di cambiamenti.
    • Il Giardino degli Aromi parla della costruzione di orti comunitari assieme ai bambini e alle loro famiglie, raccontando la loro ricca esperienza dei laboratori nel parco dell ex Paolo Pini.
    • Genitoriantismog – raccontano le loro lotte, le motivazioni che li hanno spinti a costituire l’associazione e i vari progetti in corso per un’aria più pulita.
    • Geraldina Strino di le Zucche Vuote presenta i progetti didattici: ‘Giardini Preziosi’ e orti in rete.

    Immagine di Natascia Ugliano.