Educazione sessuale, come spiegarla ai bambini

da , il

    Educazione sessuale, come spiegarla ai bambini

    Abbiamo la brutta abitudine di ritenere i bambini esseri asessuati, negando la loro naturale curiosità e evitando risposte imbarazzanti legate al sesso, più per i problemi che queste creano a noi adulti che per altre ragioni. Eppure sottovalutiamo un aspetto, più sanno, i bambini, e maggiori sono le possibilità di capire e difendersi, purtroppo questo mondo non è su misura di bambino e, a mio avviso, i genitori sono obbligati a dare tutti gli strumenti necessari per capire, rifiutare, difendersi, scappare, quando i grandi non sono presenti.

    Secondo alcuni esperti l’educazione sessuale dei bambini dovrebbe iniziare al più presto, ovviamente dipende da bambino a bambino, non esiste un’età specifica ma è importante soddisfare le naturali curiosità senza vergogna. Vengono individuati diversi livelli di curiosità, e ogni bambino merita di avere tutte le risposte ad ogni domanda sul sesso, meno vergogna si prova nel rispondere meno l’argomento diventerà un tabù per il bambino.

    Vergogna, paura, sensazione di sporco, sono sentimenti degli adulti non certo dei piccoli, quindi prima di chiedersi se il bambino è sufficientemente grande per parlare di sesso è meglio iniziare a chiedersi se noi adulti ne siamo capaci. Parlarne semplificando e senza paura o senza alcun giudizio, non è facile, ma poiché il sesso fa parte della vita forse è proprio da qui che bisognerebbe partire.