Faringite nei bambini, come curarla

da , il

    Faringite nei bambini, come curarla

    La faringite è una infiammazione della gola ed è causata da infezione batterica o virale. I bambini ne sono colpiti generalmente durante la stagione invernale e sono particolarmente esposti in quanto gli agenti patogeni circolano nell’aria ed il loro sistema immunitario è ancora poco sviluppato. I sintomi della faringite sono molti e facilmente riconoscibili per mamma e papà: mal di gola forte (con eventuale arrossamento e/o placche), febbre alta, ingrossamento delle ghiandole del collo, mal di testa e difficoltà nella deglutizione. Cosa fare allora se il proprio bambino presenta questi spiacevolissimi sintomi che lo infastidiscono non poco?

    Innanzitutto possiamo dire che, a differenza di quanto pensano molti genitori, in questi casi non sempre è necessario intervenire con la somministrazione di antibiotici, soprattutto se la faringite non è particolarmente acuta. Gli antibiotici sono generalmente utili per questo tipo di patologia, ma hanno anche numerosi effetti collaterali, quindi, per la cura dei più piccoli, è giusto dosarli e utilizzarli con parsimonia e solo se è davvero indispensabile. Si può intervenire in modo alternativo. Ad esempio per abbassare la febbre si può ricorrere al paracetamolo o, se preferite, all’aspirina. Il mal di gola, invece, può essere alleviato con gli sciroppi o gli altri farmaci da banco che trovate anche in farmacia oppure con rimedi naturali: con suffumigi a base di erbe oppure col miele che ha proprietà emollienti.

    E’ consigliato anche far bere il bambino abbondantemente. In ogni caso, per qualsiasi decisione o per complicazioni, fare sempre riferimento al medico di base oppure al proprio pediatra. Questo vi consente di non sbagliare mai!