Fertilità maschile: rimedi naturali per favorirla

da , il

    Fertilità maschile: rimedi naturali per favorirla

    Se state provando di restare incinta da un po’ di tempo ma la gravidanza non arriva? Potrebbe essere un problema di fertilità maschile. Ovviamente potrebbe essere dovuto a molte cose, anche semplicemente al caso, per cui basterà semplicemente non demordere e continuare a provarci. Tra un tentativo e l’altro però potreste portarvi avanti utilizzando qualche rimedio naturale per favorire la fertilità maschile, eccone alcuni dopo il salto.

    Secondo le ricerche fatte sulle coppie che non riescono ad avere figli dopo almeno due anni di tentativi, almeno in un terzo dei casi si tratterebbe di problematiche legate all’infertilità maschile, ma prima di ricorrere medicine o rimedi farmacologici, perchè non provare con dei rimedi naturali, magari anche consultando il proprio medico?

    Ecco qualche utile consiglio per favorire la fertilità maschile.

    • L’alimentazione è molto importante per la fertilità maschile, si dovranno favorire verdure e frutta, le vitamine più importanti da assumere giornalmente saranno la A, la C, la E e l’acido folico, da non far mancare anche il selenio e lo zinco che favoriscono la buona qualità del liquido seminale;
    • Bere molta acqua, almeno due litri al giorno;
    • Limitare il consumo di tabacco e bevande alcoliche, entrambe possono rendere più difficile la produzione di spermatozoi e possono comprometterne la velocità;
    • Un buon riposo è anche fondamentale, non dormire bene limita la produzione di spermatozoi, bisognerebbe dormire almeno 7/8 ore a notte;
    • Controllare la forma fisica, essere in sovrappeso non è la situazione ideale, molti chili di troppo limitano la fertilità, negli uomini come nelle donne. Anche eccedere nell’esercizio potrebbe far male e non contribuire ad un desiderato concepimento, quindi fare attività fisica in maniera equilibrata;
    • Importante anche la temperatura corporea infatti la produzione di sperma è favorita da una temperatura non superiore ai 32 gradi, quindi non utilizzare biancheria intima troppo stretta o calda e limitare saune o bagni troppo caldi.