Festa dei nonni: poesie e filastrocche per un pensiero speciale

da , il

    Festa dei nonni: poesie e filastrocche per un pensiero speciale

    Cosa scrivere sul biglietto di auguri per la festa dei nonni? Delle poesie o filastrocche sarebbero perfette! Tra una rima ed una parola affettuosa ecco come i bambini possono esprimere il loro affetto per i nonni. Domenica 2 ottobre sarà la festa dei nonni e potrete fare con i bambini dei lavoretti o semplicemente un bel disegno colorato e sopra scriverci la poesia o la filastrocca dedicata a loro, ecco qualche idea dopo il salto.

    Tra un poeta famoso ed una frase gentile ecco che vi propongo una selezione di poesie davvero carine da dedicare ai nonni in occasione della festa dei nonni che cadrà il 2 ottobre.

    Poesie e filastrocche per la festa dei nonni

    Il Vecchio e il Bambino di Francesco Guccini

    Un vecchio e un bambino si presero per mano

    e andarono insieme incontro alla sera,

    la polvere rossa si alzava lontano

    e il sole brillava di luce non vera;

    l’immensa pianura sembrava arrivare

    fin dove l’occhio di un uomo poteva guardare

    e tutto d’intorno non c’era nessuno,

    solo il tetro contorno di torri di fumo.

    I due camminavano, il giorno cadeva,

    il vecchio parlava e piano piangeva

    con l’anima assente, con gli occhi bagnati

    seguiva il ricordo di miti passati;

    i vecchi subiscono l’ingiuria degli anni,

    non sanno distinguere il vero dai sogni,

    i vecchi non sanno nel loro pensiero

    distinguere nei sogni il falso dal vero.

    E il vecchio diceva, guardando lontano,

    ‘Immagina questo coperto di grano,

    immagina i frutti, immagina i fiori,

    e pensa alle voci e pensa ai colori,

    e in questa pianura, fin dove si perde,

    crescevano gli alberi e tutto era verde,

    cadeva la pioggia, segnavano i soli,

    il ritmo dell’uomo e delle stagioni’.

    Il bimbo ristette, lo sguardo era triste

    e gli occhi guardavano cose mai viste,

    e poi disse al vecchio, con voce sognante

    ‘Mi piacciono le fiabe, raccontane altre’.

    La Nonna di Luisa Nason

    La nonna è come un albero d’argento

    che la neve ripara e muove il vento.

    Dice ‘no’ con la testa, e ‘sì’ col cuore.

    sta presso il fuoco e prega a tutte l’ore.

    Quando la mamma sgrida, lei perdona..

    Chi sa perchè la nonna è così buona! .

    I nonni di Bruno Tognolini

    Ci sono delle cose

    che solo i nonni sanno,

    son storie più lontane

    di quelle di quest’anno.

    Ci sono delle coccole

    che solo i nonni fanno,

    per loro tutti i giorni

    sono il tuo compleanno.

    Ci sono nonni e nonne

    che fretta mai non hanno:

    nonni e nipoti pianonel tempo insieme stanno.

    La bambola della nonna di Lina Schwarz

    Come un caro ricordo è conservata

    quella bambola sopra il cassettone:

    E’ mal vestita, ha la testa pelata,

    eppure mette quasi soggezione.

    Si stupisce fra sè la nipotina,

    che la nonna, così seria e severa,

    abbia giocato anch’essa da bambina

    con quella vecchia bambola di cera.

    Filastrocca della nonna

    Filastrocca della nonna

    tiene i piedi sotto la gonna,

    sta in poltrona tutto il giorno,

    non va in giro, non va intorno.

    Se c’è il sole, oppure piove,

    lei sta in casa e non si muove.

    Io che invece vado a scuola

    non vorrei lasciarla sola

    con il gatto e lo scaldino

    senza neanche un nipotino,

    ma la saluto dalla finestra

    perché mi aspetta la maestra.

    Il nonno di Jolanda Restanc

    C’è un amico assai speciale

    con cui gioco niente male;

    con lui scherzo, parlo, rido,

    e felice a lui m’affido.

    Se ho i compiti da fare

    o se invece vo’ a giocare,

    non importa, sai perché?

    Lui è sempre accanto a me!

    Che sia giorno, notte o sera,

    alba, inverno o primavera,

    che sia estate oppure autunno

    io sto bene con il nonno!