Fiabe per tablet, educative o controproducenti?

da , il

    Fiabe per tablet, educative o controproducenti?

    Le fiabe per tablet sono la nuova frontiera del racconto fantasioso. Le nuove teconologie fanno ormai parte prepotentemente della vita di tutti noi e anche i bambini finiscono con l’esserne totalmente coinvolti. Anzi, proprio i bambini risulutano essere particolarmente recettivi a questo tipo di mezzi. Con la diffusione dei tablet sono state messe a punto anche le nuove fiabe per tablet e molti genitori potrebbero chiedersi se questo tipo di supporto possa essere adeguato al momento della favola e alle esigenze del bambino. Partendo dal presupposto che la fiaba è di per sè uno strumento particolarmente educativo, si può dire che nessuna particolare controindicazione sussite nell’utilizzo delle fiabe per tablet. Infatti, se opportunamente utilizzati, questi strumenti forniscono dei valori aggiunti alla fiaba; in particolare la interattività permette al bambino di confrontarsi col testo, spostare, colorare, ascoltare musica.

    Il valore della fiaba viene quindi amplificato se per tablet. In ogni caso, anche se le fiabe per tablet rappresentano un valore aggiunto per l’appprendimento del bambino, è importante comunque osservare alcune regole di condotta. Anzitutto, anche le fiabe per tablet devono restare uno stumento di interazione con i genitori e non diventare per questi ultimi un modo per lasciare il bambino a sè stesso. In secondo luogo è comunque opportuno dare degli orari di utilizzo accompagnato di questi strumenti in modo da non creare alcuna forma di dipendenza. Insomma, come per tutti gli strumenti offerti dalla tecnologia, anche per le fiabe per tablet, valgono regole di buon uso che sono anche regole di buon senso.