Fianchi stretti in gravidanza: possono dare problemi al parto?

da , il

    Fianchi stretti in gravidanza: possono dare problemi al parto?

    Avere i fianchi stretti in gravidanza può dare problemi durante il parto, ad esempio giustificando sempre il ricorso ad un cesareo? Molte future mamme si pongono tantissimi interrogativi sul parto e la nascita del proprio bambino. Alcune di queste domande riguardano proprio la conformazione fisica stessa della donna in gravidanza. Molte mamme con i fianchi stretti sono quindi spaventate maggiormente dal parto e si chiedono se sia possibile ricorrere anche ad un parto naturale.

    In realtà non c’è un collegamento sempre tra l’avere i fianchi stretti in gravidanza e la pratica del taglio cesareo. Non è detto quindi che un fisco che ha queste caratteristiche debba avere necessariamente un parto naturale difficoltoso. In questi casi, infatti, può capitare che le ossa del bacino siano comunque più ampie rispetto a come il loro aspetto risulta all’esterno. Molto dipende anche chiaramente dalla testa del bambino, che se troppo grande rispetto al bacino, potrebbe giustificare il ricorso ad un taglio cesareo. Avere i fianchi stretti n gravidanza, quindi, non sempre significa dovere ricorrere al cesareo. Ovviamente, è poi il ginecologo che valuta ciascuna situazione caso per caso. Occorre quindi cercare di affrontare anche questa condizione fisica con molta serenità e sperare comunque di partorire in modo naturale. Purtroppo, come molte donne già sanno, in molti casi il ricorso al cesareo non sempre è giustificato e tutto quindi dipende molto dalla coscienza del ginecologo ed eventualmente dalla caparbietà dei genitori di ricercare un secondo parere qualora si volesse optare per il parto naturale.