Figli adolescenti: educarli al sesso sicuro

da , il

    Figli adolescenti: educarli al sesso sicuro

    Una recente indagine della SIGO (Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia) ha messo in evidenza un aspetto preoccupante della nostra società: gli adolescenti italiani sono tra i più ignoranti in educazione sessuale. In Italia si fa sesso presto ma troppo spesso in maniera incosciente, senza sapere nulla sul significato e le conseguenze di alcune azioni e soprattutto con gravi lacune per quanto riguarda la prevenzione.

    Ad esempio emerge dai dati raccolti che solo una bassissima percentuale di ragazzi tra i 15 e i 18 che ha già vissuto la prima esperienza sessuale sa cosa siano il coito interrotto. Il quadro non è incoraggiante e dimostra un vero e proprio sfacelo nell’educazione sessuale in Italia. La colpa però non va attribuita, o almeno non del tutto, ad un approccio superficiale al sesso da parte dei ragazzi. A dover cambiare atteggiamento sono in primis i genitori: sono ancora molti gli adulti che creano una barriera al dialogo con i figli su questo argomento. Del resto anche tra le coppie adulte il 60 % degli italiani confessa di non parlare liberamente di sesso con il proprio partner. Non ci scandalizza permettere agli adolescenti di guardare la tv in cui il sesso è commercializzato attraverso ogni canale però spiegargli l’importanza del preservativo ci imbarazza. Perché? Siamo vittime noi stessi della mentalità conservatrice ed ipocrita che ora diventa anche un anacronistico paradosso. Il dialogo con i genitori è fondamentale per permettere ai ragazzi di sciogliere dubbi che condividono con i propri coetanei e che quindi non possono risolvere da soli. Parlare del sesso con gli adulti aiuta i ragazzi a conoscerlo meglio ma anche a vederlo in maniera naturale e non come un tabù. Non costringete i vostri figli a cercare informazioni su internet o in tv: è vero viviamo in un’epoca in cui la rete offre qualsiasi informazioni ma questo non vuol dire che si debba sostituire il dialogo.