Filastrocche sulle mani per bambini

da , il

    Filastrocche sulle mani per bambini

    Le filastrocche sulle mani per bambini sono un modo per insegnare loro facendoli divertire! I bambini amano particolarmente recitare piccoli componimenti e poesie, perché in questo modo imparano nuove parole e si rilassano a ripeterle o ad insegnarle agli amici. Se volete spiegare ai più piccoli com’è fatta la mano, a cosa serve e quali sono e come si chiamano le cinque dita, scegliete tra le filastrocche dedicate alle manine e poi insegnatele ai bambini! Ovviamente, indicate di volta in volta a quale dita la filastrocca si riferisce, potete fare anche dei disegni. I bambini ne saranno sicuramente entusiasti!

    CINQUE FRATELLINI

    SIAMO CINQUE FRATELLINI

    TUTTI SVELTI E BIRICHINI,

    INDOVINA UN PO’ CHI SIAMO?

    SIAM LE DITA DELLA MANO!

    FILASTROCCA DELLA GNOMA LINFA PER LE CINQUE DITA

    (Mela Cecchi)

    QUESTO POLLICE E’ CHIAMATO,

    DITO BASSO E UN PO’ SGRAZIATO.

    PRENDE, STRINGE, FORTE, PIANO,

    È IL PADRONE DELLA MANO.

    QUESTO INDICE VIEN DETTO,

    È SACCENTE MA E’ PERFETTO.

    SEGNA, SUONA E DA LEZIONI,

    FA DISEGNI E OPERAZIONI.

    QUESTO E’ MEDIO, STRANO DITO,

    ALTO, ALTO E UN PO’ STORDITO.

    LUI FRA TUTTI E’ IL NUMERO TRE

    MA DELLA MANO SI SENTE IL RE.

    QUESTO SERIO E’ L’ANULARE,

    PROPRIO UN DITO DA SPOSARE.

    SUONA BENE IL PIANOFORTE,

    E POI SI LECCA MANGIANDO LE TORTE.

    E IL NUMERO CINQUE LO SAI CHI E’ ?

    È UN DITO PICCOLO, SOMIGLIA A TE.

    MIGNOLO, CODA DI TUTTA LA MANO,

    RINGRAZIA E SALUTA DA LONTANO.

    LE DITA DELLA MANO

    IL PICCOLO MIGNOLO

    COSI’ PER GIOCARE

    MONTO’ SOPRA IL DORSO

    DEL BUON ANULARE.

    E QUESTI DAL MEDIO

    PIAN PIANO, BEL BELLO

    SI FECE PORTARE

    CON L’ALTRO FRATELLO.

    II MEDIO CH’E’ FORTE

    MA UN PO’ FANNULLONE

    DEL POVERO INDICE

    BALZO’ SUL GROPPONE.

    MA IL POLLICE FURBO

    SI MISE A FUGGIRE

    E L’INDICE, SVELTO,

    LO VOLLE INSEGUIRE.

    E ANCORA L’INSEGUE

    COI TRE SULLA GROPPA.

    INTANTO LA MANO

    GALOPPA, GALOPPA.

    IL MIO POLLICE

    (Corinne Albaut)

    DIECI DITA PER GIOCARE,

    DISEGNARE E COLORARE,

    PER TOCCARE E PER CONTARE,

    PER MOSTRARE E MODELLARE.

    DIECI DITA FINO A QUANDO,

    SONNECCHIANDO E SBADIGLIANDO,

    POGGIO IL CAPO SUL CUSCINO

    E MI SUCCHIO IL POLLICINO.

    NON C’E’ DUBBIO: QUESTO DITO

    PER LA NOTTE E’ IL PREFERITO!

    POLLICE NEL POZZO

    POLLICE E’ CADUTO NEL POZZO

    L’INDICE L’HA TIRATO SU,

    IL MEDIO L’HA ASCIUGATO BEN BENE,

    L’ANULARE HA PREPARATO UNA TORTA

    E IL MIGNOLINO L’HA MANGIATA TUTTA!

    Se volete intrattenere i bambini e insegnare loro altri concetti importanti, insegnate anche tutte le filastrocche sulle parti del corpo oppure provate a farli mangiare di più proponendo loro le filastrocche sulle verdure! Sarà un modo per imparare divertendosi!