Foto di classe ritoccata, via la bambina down

da , il

    Foto di classe ritoccata, via la bambina down

    Foto di classe: un ricordo per tutti i bambini che frequentano le scuole, un modo per non perdere la memoria, per ricordare sempre i visi di tutti coloro che hanno frequentato la scuola con i bambini, tutti … anche quelli più bruttini. E‘ successo in Basilicata, a quanto pare le maestre avrebbero distribuito due versioni della foto di classe una con la bambina down e una senza. Perchè una tale ingiustizia? Perchè questa bugia? Un’azione ingiusta per la bambina diversamente abile e anche per i bambini che nella foto di classe che guarderanno da grandi non potranno ricordare l’importanza di aver avuto tra loro una bambina down.

    E’ stato un compagno di classe della bambina down ad accorgersi del fatto che poi è stato raccontato dalla Gazzetta del Mezzogiorno, dopo l’uscita dell’articolo le maestre si sarebbero scusate ed avrebbero detto che si è trattato forse una leggerezza. Le foto erano due una con la bambina down e una senza, a detta delle maestre la prima foto era venuta male e quando l’hanno rifatta la bambina era assente. Una coincidenza? Sono in molti a credere che non sia così.

    In ogni caso ancora non si è ben capito di chi sia stata l’idea di distribuire due foto diverse a seconda del bambino. Sarà stata davvero una leggerezza pre estiva? Oppure sul serio c’è qualche genitore o insegnate che pensa che avere un compagno di classe ‘diverso’ sia un ‘handicap’ per la classe. Se la verità stesse nella seconda ipotesi allora siamo ancora molto indietro, visto che ormai anche l’Italia si sta aprendo al mondo e che i diversi sono oggi la regola e che diventano sempre di più la ricchezza anche del nostro paese. I ‘diversi‘ di ogni tipo, di ogni colore, con qualsiasi tipo di capacità o incapacità. Ormai i veri diversi sono quelli che credono di essere gli unici veri normali!