Futuri papà: ecco cosa dobbiamo aspettarci

da , il

    Futuri papà: ecco cosa dobbiamo aspettarci

    Quando si parla di gravidanza, di parto e di neonati tutte le attenzioni sono concentrate su noi donne: è vero del resto siamo noi a lievitare per nove mesi e a mettere alla luce il bambino dopo il travaglio del parto. Ma mentre noi diventiamo mamme il nostro partner diventa papà e anche la sua vita cambia. Come vivono gli uomini la paternità? E’ interessante anche per noi saperlo perché ci aiuta a capire cosa sta provando ma anche tipo di papà abbiamo vicino e a valutare la sua affidabilità.

    Gli uomini che diventano padri per la prima volta si distinguono in categorie: i fratelli maggiori, i volenterosi, gli insicuri e i preparati. I primi sono i bambinoni, quelli che forse non cresceranno neppure da nonni. Li riconosci subito perché le prime settimane avranno paura a prendere in braccio il bambino per paura di romperlo. I vostri figli adoreranno questo tipo di papà, voi forse avrete da penare un po’ e forse esiterete a lasciarli da soli in vostra assenza. Sono i papà che giocano con i bambini come se avessero la stessa età, che rompono il vetro della finestra con il pallone e non fanno mai vincere volontariamente i bambini quando si sfidano al pc. Ma hanno un cuore grande, pieno d’amore per voi e per vostro figlio: come potete resistere quando li vedete risalire dal cortile tutti e due sporchi di fango? Sicuramente questi papà sono più a loro agio con i figli maschi che con le femmine: toccherà a voi mamme vigilare sui figli maschi e ricoprire il ruolo della madre cattiva. I volenterosi sono quelli che vogliono rendersi utili da subito pur facendo un po’ di tenerezza quando vi chiamano dieci volte dal supermercato per essere sicuri di aver comprato l’omogenizzato giusto. Gli insicuri sono quelli spaventati che possono essere anche vittime di depressione post partum maschile: non sottovalutate i sintomi e cercate di coinvolgerlo nel nuovo ruolo dipadre. Infine ci sono i preparati: quelli che sembrano nati per fare il dad sitter e che addirittura dimenticano la partita di coppa per stare vicino ai bambini. Ma in ogni caso i neo papà si riconoscono dagli occhi che sorridono quando guardano il pargoletto frutto del loro amore: è la scena più bella che voi possiate desiderare di vedere.