Gastroscopia in gravidanza: non ci sono effetti collaterali

da , il

    Gastroscopia in gravidanza: non ci sono effetti collaterali

    E’ possibile effettuare la gastroscopia in gravidanza o va sconsigliata? La gastroscopia è un esame invasivo effettuato con una sonda che permette di visualizzare direttamente l’esofago, lo stomaco ed il duodeno. In linea di massima non ci sono controindicazioni particolari nell’eseguire la gastroscopia in gravidanza che, però, andrebbe comunque limitata solo ai casi effettivamente necessari, come tutti gli altri esami invasivi. Il consiglio, poi, è quello di rimandare, se possibile, la gastroscopia al secondo trimestre.

    Ancora, l’esame va condotto per il tempo strettamente necessario per evitare danni e rischi per il feto. Inoltre, qualora dovesse essere necessario l’uso di un sedativo durante la gastroscopia in gravidanza è consigliato effettuare un controllo del battito cardiaco del feto sia prima che dopo la somministrazione del farmaco utilizzato.