Gravidanza biochimica, cos’è e quali sono i sintomi

da , il

    Gravidanza biochimica, cos’è e quali sono i sintomi

    Avete mai sentito parlare di gravidanza biochimica? Che cos’è? A cosa è dovuta e quali sono le conseguenze sull’organismo? Oggi rispondiamo a tutti questi dubbi che riguardano le donne giovani ma non solo.

    In termini medici si parla di gravidanza biochimica quando lo stato interessante viene rilevato dal test di gravidanza (che risulta quindi positivo) ma che viene interrotta immediatamente dopo da un aborto precocissimo.

    Quest’ultimo si manifesta come un flusso da mestruazioni. Solitamente la causa dell’aborto è di natura genetica e la possibilità che si ripeta nella gravidanza successiva è di circa il 5%.

    Solitamente dopo circa 28 giorni torna regolarmente il ciclo mestruale ma in alcuni casi possono esserci casi di amenorrea con ritardi fino anche a tre mesi.

    Campanello di allarme della gravidanza biochimica sono i valori beta molto bassi. E’ fondamentale per la donna sottoporsi ad una visita ginecologica in seguito all’aborto.