Gravidanza e diritti sul lavoro: tutto ciò che le mamme devono sapere

da , il

    Gravidanza e diritti sul lavoro: tutto ciò che le mamme devono sapere

    Quando si affronta una gravidanza e si è anche donna lavoratrice è importante conoscere i diritti che spettano alla donna sul lavoro. Anzitutto, va detto che è diritto della donna in stato di gravidanza l’astensione dal lavoro per 5 mesi totali di maternità, quindi valutati complessivamente sul periodo di attesa e di puerperio. Questi mesi vengono anche definiti ‘a scelta semi vincolata’.

    Questo vuol dire che la donna può continuare a lavorare fino al settimo mese di gravidanza e restare a casa per i primi tre mesi dopo la nascita del bambino, oppure può continuare fino all’ottavo mese di gestazione e restare a casa per i primi quattro mesi di vita del bambino ad accudirlo.

    Per quanto riguarda la retribuzione durante il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro per gravidanza, la donna percepisce generalmente l’80% del suo stipendio, ma, se il contratto di categoria lo prevede, anche il 100%.