Guinness world record, ha 3 anni l’alcolista più giovane del mondo

da , il

    Guinness world record, ha 3 anni l’alcolista più giovane del mondo

    Ci capita spesso di parlare di record e primati e di solito si tratta di faccende strane, fuori dalla norma normalmente divertenti come la calza della Befana più grande del mondo, questa volta però il Guinness non è altrettanto divertente. Si tratta dell’alcolista più giovane al mondo, è un bambino di appena tre anni a cui è stata diagnosticata una crisi di astinenza da alcol, è finito in ospedale per essere disintossicato da questa dipendenza tutt’altro che da bambini. E’ successo in Inghilterra dove l’alcolismo è molto diffuso e il dato allarmante è che l’età dei dipendenti dall’alcol si abbassa sempre di più. Questo caso ovviamente è speciale, non sarà di certo stata una scelta del piccolo quella di bere degli alcolici.

    Il bambino è stato subito inserito nel gruppo di 13 ragazzini al di sotto dei 12 anni, a cui è stata diagnosticata la dipendenza dall’alcol tra il 2008 e il 2010. Come vi dicevo l’alcolismo in Inghilterra è molto diffuso ma non solo lì, l’alcol viene spesso utilizzato come via di fuga dai problemi di tutti i giorni in particolare nelle famiglie non proprio agiate in cui anche l’ignoranza e la mancanza di danaro rendono facile l’avvicinamento ad una dipendenza.

    Un dato importante da notare è che spesso i figli di alcolisti saranno a loro volta tali, un’altra conferma del fatto che l’esempio familiare è quello che educa e cresce ed è quello che nella maggior parte dei casi sarà imitato dai figli.

    Una crisi di astinenza per un bambino così piccolo può essere nata anche durante la gravidanza, infatti già dal ventre della madre, se alcolista, il feto avrà assorbito dell’alcol, e sarà nato già in crisi di astinenza.

    In Italia invece l’età media del primo ‘bicchiere’ si posiziona tra i 12-14 anni e le ubriacature per molti giovanissimi sono quasi un’abitudine.

    L’alcol rende dipendenti così come molte altre droghe, un bicchiere di vino al giorno non fa male a nessuno ma controllarsi è necessario soprattutto se si ha a che fare con i bambini che ancora non hanno dei freni razionali per auto gestirsi.