Hyperemesis gravidarum, cos’è, chi ne soffre e i rimedi

Hyperemesis gravidarum: cos'è? Chi ne soffre e quali sono i rimedi da adottare in questi casi? Stando ad alcune indiscrezioni, ne ha sofferto anche la principessa Kate Middleton, oggi incinta del terzo royal baby. Ma, di cosa si tratta? Quali sono i sintomi, le cure e i rimedi possibili in questi casi?

da , il

    Hyperemesis gravidarum, cos’è, chi ne soffre e i rimedi

    Hyperemesis gravidarum: cos’è? Chi ne soffre e quali sono i rimedi da adottare in questi casi? Stando ad alcune indiscrezioni, ne ha sofferto anche la principessa Kate Middleton, oggi incinta del terzo royal baby. Ma, di cosa si tratta? E’ un disturbo che può avere conseguenze sul bambino e sul parto? L’Hyperemesis gravidarum è una patologia di cui possono soffrire le donne nei primi mesi di gravidanza. In questi casi la donna accusa nausee mattutine particolarmente violente, che possono richiedere il ricovero in ospedale, per evitare il rischio di disidratazione. Proprio quest’ultima può avere delle conseguenze, che devono essere scongiurate. Ma, quali sono i sintomi e i rimedi possibili?

    Hyperemesis gravidarum, cos’è e chi ne soffre

    gravidica

    Come anticipato, l’Hyperemesis gravidarum (o iperemesi gravidica) è una patologia che può provocare nausee particolarmente violente già nei primi tre mesi di gestazione. Certo, molte donne soffrono di nausee mattutine durante la gravidanza, ma in questo caso sono molto più forti. Inoltre, per scongiurare il rischio di disidratazione, può essere necessario il ricovero ospedaliero.

    E’ quello che pare sia capitato anche alla principessa Kate Middleton, durante la sua ultima gravidanza. Più in generale, pare che ad essere colpita da questa patologia sia circa una donna su 200. Ma, quali ne sono i sintomi? E, i rimedi possibili?

    Hyperemesis gravidarum, i sintomi

    pancia grande

    L’iperemesi gravidica si manifesta con vomito intenso, che può causare anche disidratazione. Con il vomito, infatti, si perdono tanti liquidi che, se non reintegrati, comportano anche la perdita di vitamine e sali minerali. Altri sintomi dell’iperemesi gravidica possono essere:

    • nausea particolarmente forte;
    • perdita di peso;
    • disidratazione;
    • stanchezza e senso di malessere generale;
    • urine di colore giallo scuro;
    • minzione poco frequente.

    Al manifestarsi di questi sintomi si consiglia di consultare subito il ginecologo, proprio per evitare i rischi connessi alla disidratazione.

    Hyperemesis gravidarum, i rimedi

    ospedale donna incinta

    Ma, quali sono i rimedi e le cure per l’Hyperemesis gravidarum? Quando il vomito è intenso e non accenna a smettere, può essere richiesto anche il ricovero in ospedale della donna, cui viene generalmente fatta una flebo per reintegrare i liquidi persi.

    Inoltre, il ginecologo raccomanda sovente una dieta particolare per reintegrare sali minerali e vitamine perse. Si tratta di misure necessarie perché, se non curata, l’iperemesi gravidica può provocare anche un brusco calo del livello di potassio nel sangue, causando problemi alla funzionalità del fegato e, di conseguenza, al sano sviluppo del feto.

    Inoltre, l’Hyperemesis gravidarum può causare un abbassamento della pressione sanguigna in gravidanza ed un aumento del battito cardiaco nella donna. Tutto ciò può provocare, al limite, anche svenimenti e capogiri.

    Hyperemesis gravidarum, le cause

    gemellare

    Un ultimo accenno alle cause che possono provocare Hyperemesis gravidarum. Questa patologia può dipendere dalla presenza nell’utero di una “mola idatiforme”, una massa benigna che si può formare a causa dei cambiamenti ormonali. In altri casi, a determinarla è la gravidanza gemellare.

    In molte altre ipotesi, le cause sono del tutto sconosciute. Per qualsiasi altro dubbio, chiedete al vostro ginecologo.