I rimedi per le scottature solari nei bambini

da , il

    I rimedi per le scottature solari nei bambini

    I rimedi per le scottature solari nei bambini sono diversi. Le scottature solari possono riguardare adulti e bambini, ma è chiaro che i primi hanno una pelle più delicata e sensibile, che tollera meno l’aggressione dei raggi ultravioletti ed è, quindi, più soggetta ad ustionarsi. Per questo, l’esposizione nelle ore più calde e la mancata applicazione di una protezione efficace, possono rivelarsi abitudini particolarmente dannose per i più piccoli. Cosa fare per proteggerli? E, quali rimedi adottare per le scottature?

    Le scottature

    Anzitutto, è bene fornire qualche indicazione per riconoscere le scottature solari sulla pelle dei bambini. In genere queste variano in base alla loro gravità, perciò è possibile distinguere tra: scottature lievi (caratterizzate da arrossamento), scottature medie (all’arrossamento si associano dolore, bolle colme di liquido trasparente e gonfiore) e scottature gravi (in questo caso sulla pelle posso formarsi chiazze di colorazione nerastra o pallida e la pelle può perdere di sensibilità al tatto).

    Rimedi e prevenzione

    La prevenzione in questi casi è fondamentale; per questo le mamme devono osservare tutte le regole di comportamento per proteggere i bambini in estate. In particolare, si raccomanda di tenere i bambini molo piccoli solo sotto l’ombrellone e di non portarli al mare nelle ore più calde della giornata. Molto importante anche l’utilizzo di una protezione adeguata, da utilizzare più volte al giorno. Infine, non dimenticate mai occhiali da sole (necessari anche per i bimbi) e cappellino per proteggere il viso). In caso di scottature, invece, evitate di toccare la zona ustionata con le mani sporche, perché potreste infettarla. Come primo intervento, si consiglia di fare degli impacchi di acqua fredda, per ridurre la temperatura e lenire il dolore. Compite questa operazione con attenzione evitando di rompere le pustole acquose perché potrebbero infettarsi. Per disinfettare la zona fate delle spugnature sciogliendo 2 cucchiaini di bicarbonato in ogni litro d’acqua che utilizzate. Per le scottature poco gravi applicate un doposole specifico per bambini. Se, invece, le cute presenta bolle (especie se rotte o che si rompono) il pediatra potrebbe raccomandare una crema antibiotica specifica da applicare con l’utilizzo di garze sterili. Ad ogni modo, si consiglia anche di recarsi subito dal medico se il bambino, oltre alle scottature, presenta altri sintomi (come febbre, vertigini e nausea).

    Seguite anche il decalogo per la sicurezza in acqua dei bambini!