I santi protettori della gravidanza e dei bambini

da , il

    I santi protettori della gravidanza e dei bambini

    I santi protettori della gravidanza e dei bambini sono tanti. Quando le donne cercano una gravidanza spesso questa non arriva e cominciano anche i timori che non arriverà mai. Quando i bambini nascono, poi, cerchiamo qualcuno a cui affidarli, che li protegga – nella vita – dalle difficoltà. Non tutti sono credenti, è vero, ma per chi crede affidarsi ad un santo protettore può essere un vero e proprio sollievo. I santi che nel tempo sono stati dichiarati dalla Chiesa a protezione della gavidanza e dei bambini, comunque, sono diversi. Quali?

    San Gabriele Arcangelo

    San Gabriele Arcangelo è colui che annunciò a Maria la nascita di Gesù. Per questo, è sicuramente tra i santi cui affidarsi per chiedere una gravidanza. Perché, come dice lo stesso Gabriele alla Madonna: “nulla è impossibile a Dio”. Originariamente festeggiato il 24 marzo, ora San Gabriele Arcangelo viene ricordato il 29 settembre.

    San Francesco di Paola

    San Francesco di Paola si chiama così in onore di San Francesco d’Assisi, alla cui intercessione si rivolsero il padre Giacomo e la madre Vienna di Fuscaldo che, dopo 15 anni di matrimonio erano ancora senza discendenza. Proprio per questo, anche questo santo viene considerato come intercessore per la richiesta di una gravidanza.

    San Nicola da Tolentino

    San Nicola da Tolentino è un frate agostiniano vissuto nel Duecento. Lui stesso, si dice, che sia nato “per grazia ricevuta”. I suoi genitori, infatti, non riuscivano ad avere figli. Cristiani ferventi, invocarono con preghiere e suppliche il santo dei doni per eccellenza, san Nicola di Bari e, finalmente, nel 1245 arrivò il figlio tanto atteso che, per ringraziamento, venne battezzato proprio con il nome di Nicola. Nicola divenne poi frate agostiniano e dimorò per gli ultimi suoi trent’anni nell’eremo agostiniano di Tolentino.

    Sant’Antonio da Padova

    Sant’Antonio da Padova è considerato, da sempre, protettore dei bambini. Non a caso, viene sempre raffigurato con il bimbo Gesù tra le braccia, oltre che con i caratteristici gigli. Si festeggia il 13 giugno e, le mamme che vogliano chiedere protezione per i propri bambini, possono recitare la preghiera di affidamento dei bambini a Sant’Antonio che recita:

    O glorioso Sant’Antonio, specialissimo Protettore dei bimbi e dei fanciulli, a te ricorro con piena fiducia e fede nel chiederti Protezione per questa creatura che a me sta tanto a cuore. Tutti riconoscono in te la purezza evidenziata dal bel giglio bianco e l’amore che nutri per i bimbi in espressione del Bimbo Gesù che porti tra le braccia. Non guardare a me e a i miei peccati, ma concedimi il tuo fraterno aiuto ed intercedi per me presso il Signore. Amen.

    Foto tratta da Pixabay