Incestuosi racconti da famiglie ritrovate

Incestuosi racconti da famiglie ritrovate
da in Adozione, Mamma
Ultimo aggiornamento:
    Incestuosi racconti da famiglie ritrovate

    Con l’adozione cessano i rapporti del soggetto adottato con la famiglia d’origine: può capitare però che crescendo la persona senta il bisogno di riscoprire le proprie origini e incontrare la famiglia naturale. In questi casi può crearsi però una sorta di pericoloso paradosso: i parenti naturali sono soggetti terzi ed estranei ma resta comunque un vincolo di sangue. Le relazioni tra adottato e adottante rientrano quindi nella categoria dei rapporti incestuosi.

    Storicamente si tratta di situazioni particolari ed hanno fortunatamente carattere d’eccezione ma non mancano nel mondo racconti di rapporti incestuosi nati propri da casi simili. In Nuova Zelanda ad esempio un ventiseienne si è innamorato della nonna naturale, madre della donna che lo aveva dato in adozione alla nascita. La signora ha 72 anni ma la differenza di età non sembra spaventare la donna: ricorrendo ad una madre surrogata i due hanno perfino deciso di mettere al mondo un figlio. Ora i due rischiano di finire in carcere con l’accusa di rapporto incestuoso.

    Di recente è stato riscontrato anche un caso di incesto tramite internet: una donna di 35 anni avrebbe contattato tramite facebook il figlio naturale minorenne, nato quindici anni prima da una gravidanza non desiderata. Dopo l’incontro Aimee Louise Sword avrebbe sedotto il ragazzo: questa almeno è la versione del figlio illegittimo perché la madre continua a professarsi innocente. Ora la polizia sarà chiamata ad indagare sul caso per accertare la veridicità del racconto del giovane e, se necessario, valutare le potenziali ripercussioni sulla sua psiche.

    321

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AdozioneMamma Ultimo aggiornamento: Venerdì 06/08/2010 12:45
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI