Infertilità maschile, nasce un progetto per prevenirla

da , il

    Infertilità maschile, nasce un progetto per prevenirla

    Nasce un progetto nazionale per prevenire l’infertilità maschile, si chiama Androlife ed è organizzato dalla ‘Fondazione Amico andrologo‘ e dalla SIAMS (Società Italiane di Andrologia e Medicina della Sessualità).

    Si svolgerà in molte città italiane il 18 e il 19 di Marzo 2011 con il patrocinio della Croce Rossa Italiana.

    Le città dove il progetto prenderà piede sono Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Cosenza, Firenze, Genova, L’Aquila, Latina, Milano, Modena, Napoli, Padova, Perugia, Pisa, Reggio Calabria, Roma, Torino, Udine e Viareggio.

    Numerose ricerche sostengono che la fertilità maschile si sia dimezzata negli ultimi vent’anni.

    Pertanto sarebbe bene seguire una serie di accorgimenti che si possono facilmente applicare senza grande sforzo, a scopo preventivo. A 18 anni sarebbe il caso di eseguire una visita andrologica, periodicamente è auspicabile eseguire l’autopalpazione dei testicoli. Importantissimo adottare un sano comportamento sessuale (evitando i rapporti occasionali e comunque usando il preservativo che protegge dalle malattie sessualmente traasmissibili come sifilide, gonorrea epatite). Anche osservare una corretta igiene intima (lavarsi due volte al dì) è un’ottima prassi. E’ stata accertata una correlazione positiva fra fertilità maschile e alimentazione, in modo particolare è stato riscontrato che l’assunzione di cibi grassi, spezie, eccesso di caffè e tè si rivelano controproducenti per cui mangiare sano, tenere sotto controllo il peso (anche l’obesità crea uno squilibrio ormonale con diminuzione di testosterone) e un’adeguata attività fisica sono tutti buoni comportamenti da osservare.

    Cosa evitare? Sempre il fumo e le droghe. Il fumo ostruisce le arterie mentre le droghe causano infertilità. Anche gli anabolizzanti che si trovano in certe palestre causano una riduzione della dimensione dei testicoli e diminuzione degli spermatozoi. Evitare lo stress e l’abuso di alcol (riduce la produzione di testosterone e spermatozoi). No agli indumenti troppo stretti (sono da preferire le fibre naturali e taglie comode). No al telefono cellulare sempre in tasca (le radiofrequenze sembrano ridurre la produzione degli spermatozoi del 20%).

    Per maggiori informazioni è possibile scrivere a info@androlife.it oppure visitare il sito http://www.androlife.it, a partire dal 18 marzo prossimo.