Influenza bambini: più facile il contagio tra lo stesso sesso

da , il

    Influenza bambini: più facile il contagio tra lo stesso sesso

    Questi giorni hanno rappresentato un picco nei casi di influenza dei bambini in Italia. Alle mamme preoccupate interesserà conoscere i risultati di un recente studio pubblicato dalla rivista Pnas incentrato proprio sui rischi di contagio tra bambini in età scolastica. Secondo quanto riportato dal Centro per il Controllo delle Malattie (Cdc) di Atlanta e dalle autorità sanitarie della Pennsylvania le probabilità di ammalarsi aumentano se ad essere influenzato è l’amichetto del cuore che solitamente è dello stesso sesso. Il rischio in questi casi è addirittura il triplo.

    A differenza di quanto si potrebbe pensare non sembra invece particolarmente rischioso se ad avere l’influenza è il compagno di banco. L’indagine ha esaminato 370 bambini di una scuola durante la pandemia di H1N1 e ha tenuto conto di tutti gli eterogenei fattori di contagio, ad esempio l’orario delle lezioni, la posizione delle aule e dei banchi, la strada fatta dagli alunni per tornare a casa da scuola etc. Tra i dati emerge anche che la trasmissione del virus all’interno di una stessa classe è cinque volte maggiore rispetto all’edificio scolastico considerato nel complesso. Ma in caso di epidemia influenzale serve chiudere la scuola? Questa è la proposta di molte mamme e in alcuni casi è anche la decisione dei direttori scolastici solitamente quando la percentuale dei malati supera il 20%. Nel caso specifico esaminato però, in cui la scuola era stata chiusa a causa di un 23% di assenze per malattie, la sospensione delle lezioni non sembra aver avuto effetto sul contagio perché è avvenuta troppo tardi. La chiusura della scuola ha senso quindi solo se avviene tempestivamente.