Intolleranza al glutine nei neonati: sintomi e dieta

da , il

    Intolleranza al glutine nei neonati: sintomi e dieta

    Riconoscere i sintomi dell’intolleranza al glutine nei neonati non è sempre semplice. Una volta individuati però questi sintomi è possibile agire sul piano dell’alimentazione per evitare i disturbi legati alla celiachia. Va detto preliminarmente che l’intolleranza al glutine, quindi la celiachia, è ereditaria per cui se uno o entrambi i genitori del neonato ne soffrono è consigliabile evitare di somministrare nei primi sei mesi di vita alimenti che lo contengono. I sintomi dell’intolleranza al glutine nei neonati sono in genere la diarrea e il gonfiore addominale.

    La conseguenza della celiachia è un malassorbimento degli alimenti che, nei neonati, provoca anche un rallentamento della crescita. Nel caso in cui si individuino i sintomi della celiachia nei neonati è importante agire sul piano dell’alimentazione escludendo tutti gli alimenti che contengono glutine come la pizza, i biscotti, la pasta ed il pane. Anche la farina deve essere esclusa dalla dieta nel caso di intolleranza al glutine nei neonati. In alternativa, si possono comunque acquistare i prodotti senza glutine che troviamo in commercio. Questi alimenti sono totalmente indicati per chi soffre di celiachia e sono contrassegnati dal simbolo con la spiga barrata. Nel caso in cui si rintraccino i sintomi dell’intolleranza al glutine nei neonati è importante anche cercare di evitare di contaminare i piatti del piccolo con le sostanze responsabili. E’ quindi consigliato utilizzare posate e pentole solo per cucinare gli alimenti del neonato. L’intolleranza al glutine nei neonati comunque non va trascurata e anzi deve essere risolta con la dieta indicata.